E-Gov 2012 le Regioni annunciano un contro-piano

PA DIGITALE

di Federica Meta
Su E-Gov 2012 le Regioni pronte a dare battaglia. In questi mesi gli enti regionali hanno lavorato a un documento congiunto contenente linee guida comuni sull’innovazione, da sottoporre al ministro per la PA e Innovazione, Renato Brunetta.

Il documento, oltre a restringere il campo d’azione di E-Gov 2012 stabilendo degli obiettivi prioritari, dovrà fare anche cornice per le prossime intese tra Brunetta e gli enti regionali (finora il governo ha firmato con Lombardia, Campania, Veneto e Toscana).

“Abbiamo predisposto due testi, uno più strettamente politico e uno programmatico - rivela Gaudenzio Garavini, direttore generale Organizzazione, personale, sistemi informativi e telematica della Regione Emilia Romagna, nonché braccio destro per l’innovazione di Vasco Errani e vice presidente del Cisis (Centro interregionale per i Sistemi informatici) -. Quello politico rappresenta la base da cui rilanciare una collaborazione strategica governo-Regioni, riattivando la Commissione per l’innovazione (voluta dall’ex ministro Linda Lanzillotta ndr) come luogo preferenziale di scelta e dibattito; l’altro è più programmatico e individua 12 progetti prioritari da avviare all’interno dei tavoli di lavoro della Commissione”.



Full story nel numero 6 del Corriere delle Comunicazioni in uscita il 23 marzo



20 Marzo 2009