Consip rafforza l'intesa con la Corea

E-PROCUREMENT

Firmato il nuovo memorandum d’intesa con la Public Procurement Service. Obiettivo: promuovere la cooperazione bilaterale nell'ambito degli acquisti pubblici. Domenico Casalino: "Uno scambio di esperienze ad altissimo livello"

di E.L.

Promuovere la reciproca cooperazione nell’ambito degli acquisti pubblici (e-procurement). E' questo l'obiettivo del nuovo memorandum d’intesa firmato questa mattina a Roma dall’amministratore delegato di Consip, Domenico Casalino e dall’administrator della centrale acquisti coreana Pps (Public Procurement Service), Min Hyungjong. Si tratta del terzo memorandum firmato dai due enti, che hanno iniziato già nel 2008 una stretta collaborazione su tutti gli aspetti relativi ai processi d’acquisto delle pubbliche amministrazioni.

L’accordo prevede, tra le molteplici attività, lo scambio di informazioni su tutti gli aspetti dell’e-procurement – dalle piattaforme per gli acquisti alla legislazione, dalla trasparenza negli appalti al coinvolgimento delle piccole e medie imprese - visite reciproche per la condivisione delle esperienze, attività di studio congiunte per sviluppare ulteriormente l’innovazione in questo settore.

Nel siglare l’intesa, Min Hyungjong ha sottolineato il ruolo di primo piano e di impulso che Consip e Pps rivestono nell’ambito del Mmgp e in ambito Ocse (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) sui temi del procurement, auspicando che la collaborazione fra i due enti possa favorire e allargare la partecipazione delle imprese dei due Paesi alle rispettive gare d’appalto nel settore pubblico.

L’Ad di Consip, Domenico Casalino, ha ricordato l’importanza dello scambio di esperienze di alto livello nel campo dell’e-procurement, un settore in cui l’innovazione non può mai fermarsi ed è necessario un aggiornamento continuo. Casalino ha anche ricordato gli importanti appuntamenti internazionali in calendario in questo settore, che vedranno impegnate Consip e Pps: la nuova riunione del Mmgp in programma a settembre a Seoul e le attività in corso nell’ambito del network fra i Paesi Mena (Middle East and North Africa) e l’Ocse sul public procurement che è presieduto proprio da Consip.

Sia Consip che Pps sono fra le realtà più avanzate in campo internazionale sul tema dell’innovazione e dell’informatizzazione negli approvvigionamenti pubblici e fanno parte – insieme a Stati Uniti, Canada, Gran Bretagna e Cile - del Mmgp (Meeting multilaterale sul government procurement), il cosiddetto “G6 del Procurement”, ovvero il consesso che riunisce i rappresentanti delle più importanti agenzie/centrali di public procurement mondiale

©RIPRODUZIONE RISERVATA 26 Luglio 2013

TAG: consip, corea, pps Min Hyungjong, domenico casalino, e-procurement

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store