Brunetta: "La riforma della PA monitorata e discussa sul Web"

QUESTION TIME

Nel question time alla Camera il ministro ha precisato che "il sito www.riformabrunetta.it è uno strumento moderno ed inedito che consentirà di dibattere i diversi aspetti del ddl 150"

di Federica Meta
“La riforma della PA verrà monitorata e discussa sul Web grazie a un portale dedicato”. È la risposta data oggi al question time alla Camera dei deputati da Renato Brunetta, ministro per la PA e innovazione. Rispondendo ad Antonio Palmieri (Pdl) che chiedeva  con quali modalità il Governo intenda far conoscere ai cittadini e agli operatori i contenuti della riforma della pubblica amministrazione prevista dal decreto legislativo n. 150/2009, il titolare di Palazzo Vidoni ha precisato che “attraverso un Portale della riforma, consultabile all’indirizzo internet www.riformabrunetta.it,  abbiamo voluto realizzare uno strumento moderno ed inedito che consentirà a cittadini, pubblici dipendenti e imprese non solo di conoscere e dibattere i diversi aspetti della riforma ma anche di monitorarne in tempo reale l’andamento”. 

Il “Portale della Riforma” si articola in tre sezioni principali:
 - la sezione “CONOSCERE” raccoglie documenti (studi, analisi, articoli di stampa) sulla riforma e le disposizioni legislative di riferimento su performance, valutazione, premi, dirigenza e sanzioni disciplinari. Nelle pagine “Cosa cambia per te” cittadini e imprese, amministrazioni e dipendenti possono leggere i cambiamenti principali che li riguardano, inoltre, per quelli che hanno interesse ad una conoscenza più approfondita, ci sono le “istruzioni per l’uso” che forniscono una visione critica della riforma e che costituiscono un work in progress aggiornato continuamente con gli indirizzi interpretativi che emergeranno nell’amministrazione e nella giurisprudenza.
- la sezione “SEGUIRE” è dedicata allo stato di attuazione della riforma: offre un diagramma interattivo (“Riforma a colpo d’occhio”) che raccoglie le tappe fondamentali della Riforma ed elenca i vari provvedimenti che ne derivano. In questa sezione, la parte “A che punto siamo” propone, poi, un monitoraggio globale sul Piano industriale della pubblica amministrazione e sulla trasposizione in legge dei suoi indirizzi strategici.
- la sezione “PARTECIPARE” è la sezione più interattiva del sito poiché raccoglie tutte le informazioni sui protocolli di attuazione firmati con i soggetti istituzionali (Regioni, Province, Comuni) nonché sugli incontri dedicati alla riforma e alla formazione.

“Attraverso la piattaforma “Magellano”, in particolare, tutti gli operatori pubblici saranno costantemente informati sull’andamento delle sperimentazioni e delle prime attuazioni della riforma e potranno partecipare ad una community dove condividere esperienze e criticità, idee e soluzioni pratiche – ha precisato il ministro -. Allo scopo di raccogliere commenti e promuovere dibattiti specifici il Dipartimento della Funzione Pubblica ha infine costituito uno specifico Forum”.
 Dal 16 novembre, giorno del lancio, il portale della riforma ha già oltre 52.000 contatti.

“Si tratta di un dato molto positivo che dimostra l’interesse dei cittadini e dei pubblici dipendenti verso la  totale accessibilità e trasparenza del lavoro svolto dalla pubblica amministrazione – ha concluso Brunetta -. Tale attenzione ci spinge dunque a proseguire sulla strada già intrapresa di una veloce ed incisiva riforma dell’amministrazione. Ricordo infine il mio impegno a riferire ogni sei mesi al Parlamento sullo stato di attuazione della Riforma stessa”.

25 Novembre 2009