Emilia Romagna più "digitale". Accordo Brunetta-Errani

E-GOV 2012

L'intesa prevede l'avvio di servizi innovativi nel settore della Scuola e della Sanità

di Federica Meta
Implementare servizi avanzati destinati a cittadini e imprese. È questo l’obiettivo del prtocollo di intesa firmato oggi dal ministro della PA e Innovazione, Renato Brunetta, e il presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani.

L’intesa oltre a rafforzare le sinergie esistenti, punta ad assicurare principalmente il perseguimento degli obiettivi prioritari indicati nel piano E-Gov 2012, nel Piano straordinario Stato, Regioni, Enti Locali per l'attuazione dell'e-Government e nella programmazione regionale.

Nello specifico verranno avviati servizi innovativi destinati a migliorare il rapporto tra la Pubblica amministrazione e i cittadini in vari settori: la Scuola con Scuola digitale, Anagrafe studenti, servizi scuola-famiglia via Web; l'Università con Università digitale e servizi on-line e reti a larga banda; la Giustizia con notificazioni telematiche delle comunicazioni e degli atti giudiziari civili; la Sanità attraverso la connessione in rete dei medici di medicina generale (Mmg) e dei Pediatri di Libera Scelta (Pls), la digitalizzazione del ciclo prescrittivo, il Fascicolo sanitario elettronico, e la realizzazione dei Centri Unici di prenotazione interoperabili.

Il protocollo, che ha la durata di tre anni, prevede la costituzione di un tavolo tecnico, composto da sei membri, che svolge funzioni di coordinamento, di pianificazione e di monitoraggio degli accordi contenuti in questo protocollo. Il tavolo individuerà tra i partecipanti quello che svolgerà funzioni di coordinamento e che provvederà, tra l'altro, all'organizzazione dei lavori e alle comunicazioni esterne, tra le quali una relazione, con cadenza trimestrale, sullo stato d'attuazione del protocollo.

10 Dicembre 2009