A Milano per registrare i neonati basta un click

PROGETTI

Attivo negli ospedali della città lombarda un unico sportello informatico dove effettuare la registrazione all'Anagrafe e la scelta del pediatra

di Federica Meta
Un’unica procedura telematica per espletare tutte le pratiche connesse alla nascita di un figlio. Un sogno? No. realtà. Almeno a Milano. Negli ospedali Niguarda, Buzzi, Mangiagalli e Macedonio Melloni è attivo un sistema informatico che evita ai neo-genitori di dover andare al Comune per l'iscrizione all'anagrafe, all'Agenzia delle Entrate per ottenere il codice fiscale e ancora all'Asl per scegliere il pediatra.

Dopo una prima fase di sperimentazione avviata a luglio 2009 a Niguarda, Icaro – questo il nome del progetto - è stato esteso da alcune settimane agli altri ospedali. Per realizzare questo intervento sono stati investiti 851.000 euro, messi a disposizione da Regione Lombardia (301.000), Ministero dello Sviluppo economico (500mila) e i diversi partner (50mila). Icaro si basa su una piattaforma software sviluppata da Lombardia Informatica.

L'assessore alla Sanità della Regione Lombardia Luciano Bresciani ha assicurato che nei prossimi mesi verrà estesa agli altri ospedali lombardi.
E' stato calcolato che ad oggi, nella sola città di Milano, la possibilità di svolgere presso un unico sportello le diverse pratiche comporta un risparmio annuale di 8mila giornate lavorative.

12 Marzo 2010