La Lombardia verso il welfare 2.0

FORUMPA

Il 28-29 gennaio l'appuntamento organizzato da Forum PA e Regione. Focus su innovazione e nuovi modelli assistenziali

di F.Me

L’evoluzione del sistema socio sanitario lombardo, il welfare sostenibile per l’inclusione sociale, la nuova domanda di salute, la lotta alla povertà (reddito di autonomia), la sostenibilità ambientale e gli stili di vita, l’innovazione della spesa pubblica regionale, la sanità digitale. Questi i temi al centro del Forum PA Lombardia, organizzato da Regione Lombardia e FPA, che si terrà il 28 e 29 gennaio a Milano. Il FORUM PA Lombardia è il primo dei Forum PA regionali, un ciclo di eventi ideato da FPA che metterà in primo piano le iniziative di innovazione avviate dalle Regioni, promuovendo il confronto con il Governo centrale, le altre amministrazioni, gli stakeholder territoriali.

Nella due giorni milanese si parlerà quindi a 360 gradi di Sanità e Sociale, alla presenza dei massimi vertici politici e amministrativi della Regione , dal Presidente Roberto Maroni, al Vice Presidente Fabrizio Sala al Segretario Generale Giuseppe Bonomi. Hanno già confermato la loro presenza numerosi Assessori: Valentina Aprea, Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro; Massimo Garavaglia, Assessore Economia Crescita e Semplificazione; Giulio Gallera, Assessore Reddito d’Autonomia e Inclusione sociale; Claudia Terzi, Assessore Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile.

Sanità e Sociale sono le due fasi della riforma avviata dalla Regione nell’agosto scorso con l’approvazione della Legge regionale 11 agosto 2015 n. 23 e proseguita poi ad ottobre con il via libera alla sperimentazione del “Reddito di autonomia”, un pacchetto di misure a favore di famiglie con redditi bassi, di anziani e disabili e di disoccupati che hanno finito la cassaintegrazione o la mobilità per il quale sono stati stanziati 250 milioni di euro. Nel suo complesso la riforma, che si pone l’obiettivo di realizzare servizi migliori con minori costi e una riduzione del carico fiscale per i contribuenti, dovrebbe portare a recuperare circa 300 milioni di euro da reinvestire nell’area welfare: riduzione dei ticket sanitari, delle liste di attesa e delle rette delle Residenze Sanitario Assistenziali (RSA).

Per favorire il confronto su questi temi, leggere e interpretare gli sviluppi e le criticità legate ai processi di innovazione del welfare regionale e far emergere le esperienze territoriali più avanzate, pubbliche e private, la formula del FORUM PA Lombardia prevede, accanto a due convegni in sessione plenaria, delle sessioni parallele con tavoli di lavoro collaborativi a cui sono stati invitati: governo regionale e governi locali, aziende sanitarie, imprese pubbliche e private, camere di commercio, cittadinanza organizzata, terzo settore, istituti finanziari, università e centri di ricerca.

I lavori cominceranno giovedì 28 gennaio alle ore 9.30, con un convegno di apertura a cui interverranno Fabrizio Sala, Vice Presidente di Regione Lombardia, e Giuseppe Bonomi, Segretario Generale e Direttore Generale della Regione, e tre sessioni parallele dedicate ai seguenti aspetti del nuovo welfare:

1) Innovazione organizzativa: le filiere della continuità assistenziale

2) Il Reddito di Autonomia e le misure innovative destinate alle persone e alle famiglie nel contesto sociale, lavorativo e abitativo

3) Sostenibilità ambientale e stili di vita

Venerdì 29 gennaio durante il convegno in sessione plenaria verranno riportati i risultati dei tavoli di lavoro del giorno precedente e si svolgerà una tavola rotonda conclusiva dal titolo “Lombardia come nuovo modello di welfare, sostenibilità ambientale e stili di vita”. Chiuderà i lavori il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 22 Gennaio 2016

TAG: forum pa, welfare, regione lombardia, roberto maroni

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store