Call center Inps e Inail: Transcom vince la gara da 98 mln

AGGIUDICATA LA GARA

L'azienda, in Rti con Visiant, si è aggiudicata la gara per la realizzazione ex novo dell'infrastruttura tecnologica dedicata alle attività di Crm dei due enti. L'appalto triennale include anche software e servizi professionali

di Federica Meta
La firma di Transcom e Visiant sui call center di Inps e Inail. Le due società si sono aggiudicate il bando di gara per la fornitura di questo servizio. Il valore base del contratto triennale aggiudicato al Raggruppamento Temporaneo d’Impresa guidato da Transcom è pari a circa 98 milioni di euro.
Nello specifico Transcom e Visiant avranno il compito di innovare l’intero sistema di relazione con l’utente sviluppando e gestendo un Contact Center integrato e multicanale che permetterà di cambiare radicalmente il modo di lavorare e di rapportarsi con il cittadino. L’appalto prevede inoltre la fornitura dell’infrastruttura tecnologica per il servizio, lo sviluppo di software per 50.000 giornate e servizi professionali per 14.000 giornate.
“Il bando di gara appena aggiudicato – afferma Simone Marini, Amministratore delegato di Visiant – è un’ulteriore conferma del valore della nostra offerta, innovativa e competitiva, e della capacità dimostrata dal nostro Management di gestire deals importanti che avranno un impatto tangibile sia sul cittadino sia sulla Pubblica amministrazione, portando efficienza e migliorandone la relazione.”

Stando ai dati rilasciati dall'Inps i call center si troveranno a gestire 28,6 milioni di contatti nei prossimi tre anni.

“Con il Contact Center Inps-Inail – dichiara Roberto Boggio, Direttore Generale di Transcom WorldWide – siamo lieti di mettere a disposizione dei due enti tutta l’esperienza di un azienda multinazionale come Transcom che in Italia e nel mondo è leader nella gestione di servizi di Contact Center, creando le giuste sinergie con tutti i partner che insieme a noi parteciperanno a questo importante progetto.”

23 Marzo 2010