Banda larga in Fvg, tre avvisi per le aree industriali

FRIULI VENEZIA GIULIA

Sono stati pubblicati sui siti web della Regione e di Insiel tre nuovi avvisi per la cessione di fibra ottica regionale nelle aree industriali del Friuli Venezia Giulia. Ad annunciarlo, dopo l'approvazione in Giunta regionale della delibera che ha fissato il prezzo di cessione della fibra ottica regionale nelle aree industriali, è l'assessore alle Infrastrutture e Territorio Mariagrazia Santoro.

I bandi sono diretti a distretto industriale della sedia, distretto industriale dell'agro-alimentare di San Daniele, consorzio per lo sviluppo industriale del Friuli Centrale, consorzio per lo sviluppo industriale ed economico della zona pedemontana Alto Friuli, distretto industriale delle tecnologie digitali, Cism-Consorzio per lo sviluppo del Comune di Monfalcone, Csia-Consorzio per lo sviluppo industriale e artigianale di Gorizia ed Ezit-Ente zona industriale di Trieste.

Con questo progetto la Regione mette a disposizione degli operatori, a un canone calmierato, l'infrastruttura di fibra ottica realizzata per incentivare la loro presenza e quindi l'erogazione dei servizi ai cittadini e, come in questo caso, alle imprese e attività produttive.

"Abbiamo fatto un ulteriore e importante passo avanti per il superamento del divario digitale nella nostra Regione a beneficio delle aree che maggiormente caratterizzano le produzioni industriali ed artigianali del Friuli Venezia Giulia come i distretti ed i Consorzi industriali - commenta Santoro, aggiungendo che un ulteriore avviso, a completamento dei tre, è previsto per il mese di settembre. 

"Siamo davvero orgogliosi, come azienda - aggiunge il presidente di Insiel Spa, Simone Puksic - di poter contribuire in modo deciso all'aumento di connettività veloce in zone così strategiche per la nostra regione: un grazie da parte mia a tutti i colleghi che con dedizione stanno lavorando a questo obiettivo".

"I primi tangibili risultati di questi mesi raggiunti grazie all'accelerazione impressa dalla Regione ed Insiel negli ultimi due anni - conclude Santoro - dimostrano la qualità del progetto Ermes, che sarà replicato con la banda ultra larga in tutta Italia da Governo e Infratel".

Entro il prossimo 16 settembre gli operatori delle telecomunicazioni potranno inviare eventuali richieste di chiarimenti a Insiel, che fornirà le risposte sul proprio sito web (www.insiel.it) entro il 23 settembre, mentre il termine per la presentazione delle domande preliminari è fissato al 30 settembre 2016.
 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 14 Agosto 2016

TAG: Friuli Venezia Giulia banda larga, aree industriali, Simone Puksic, Insiel

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store