In Toscana il decoder digitale diventa sportello della PA

INNOVAZIONE

A Fabbriche di Vallico (Lucca) le famiglie interagiscono con il Comune e le aziende sanitarie tramite il set top box del Dtt

Una sperimentazione che sfrutta il digitale terrestre per fornire servizi ai cittadini: la novità coinvolge i 600 abitanti di Fabbriche di Vallico (Lucca). Si tratta di un progetto innovativo a livello nazionale e - sottolineano i promotori - ''probabilmente a livello europeo''.
Tutte le famiglie hanno ricevuto gratuitamente alcuni decoder che si attivano con la tessera sanitaria e dai quali si accede ad alcuni servizi della Pubblica amministrazione e a quelli sanitari.
Attraverso il canale 10 del digitale terrestre di Fabbriche di Vallico è possibile ricevere informazioni, partecipare a votazioni e sondaggi, segnalare guasti e disservizi, esprimere pareri, votare sulle domande poste dal Comune. Inoltre è possibile  prenotare una prestazione sanitaria al Cup o consultare i dati del fascicolo sanitario. Oltre al Comune lucchese, nel progetto sono coinvolti l'Azienda Usl 2 di Lucca, la Regione Toscana e l'Università di Firenze.

18 Giugno 2010