Mario Dal Co nuovo Dg dell'Agenzia per l'Innovazione

NOMINE

Lunga carriera da economista, il consigliere del ministro Brunetta dal 1° luglio a capo dell'ente istituito per accrescere la capacità competitiva di imprese e distretti

di Federica Meta
Tempo di nomine per l’Agenzia dell’Innovazione. Dopo la scelta del presidente, caduta su Davide Giacalone, ora tocca alla carica di direttore generale che sarà ricoperta dal 1° luglio da Mario Dal Co, attuale consigliere per l’Innovazione del ministro Renato Brunetta.

Nella sua lunga carriera di economista, Dal Co ha pubblicato studi su economia del lavoro, fisco ed economia industriale. Ha lavorato inoltre per Olivetti, dove ha sviluppato offerte per le grandi aziende di rete, e successivamente in Enel per la quale ha curato la comunicazione per la quotazione dell’azienda nelle borse di Milano e New York, avviando il portale internet del gruppo.

Istituita dalla Finanziaria 2006, l’Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione ha la missione di accrescere la capacità competitiva delle piccole e medie imprese e dei distretti industriali attraverso la diffusione di nuove tecnologie e delle relative applicazioni industriali e di promuovere l’integrazione fra il sistema della ricerca e il sistema produttivo.

L’ente agisce, dunque, come catalizzatore, per facilitare il processo di trasferimento delle conoscenze tecnico – scientifiche dal mondo dell’Università e ricerca verso il sistema industriale, al fine di integrare e potenziare, secondo una logica di sussidiarietà, quanto già esistente a livello nazionale e regionale a livello sia pubblico sia privato. L’Agenzia, inoltre, opera all’interno dello spazio comune europeo della ricerca e dell’innovazione, in collaborazione con istituzioni e organismi europei, siano essi nazionali, regionali o sovrannazionali, che ne condividano le finalità.

24 Giugno 2010