In Brasile 134 mln di cittadini al voto (elettronico)

E-GOV

Domenica 3 ottobre urne digitali per la scelta del nuovo presidente della Repubblica: preferenze trasmesse via satellite e spoglio elettorale in onda su YouTube

di F.M.
Domenica prossima, 3 ottobre, 134 milioni di cittadini voteranno in Brasile per le elezioni che dovranno eleggere il Presidente della Repubblica, i governatori degli Stati della Federazione e i deputati federali e statali.

La votazione si svolgerà dalle 8 alle 17 ora locale e i risultati dovrebbero essere conosciuti entro poche ore, grazie al sistema delle urne elettroniche.

Il Brasile è stato il primo - e finora unico - Paese ad aver adottato integralmente il sistema del voto elettronico, sin dal 1996, senza finora accuse di brogli. Tutti i partiti, infatti, hanno diritto ad avere osservatori nei seggi e allo spoglio dei voti.

Nei 1.300 seggi elettorali più sperduti (Amazzonia, Mato Grosso e l'interno di molti Stati del Nordeste), il voto sarà trasmesso istantaneamente via satellite.

Le cifre della votazione sono a misura del gigante continentale che è il Brasile: 134 milioni di elettori (più circa 220 mila all'estero), un milione e 450 mila in più che nelle ultime elezioni nel 2002; 9 candidati alla Presidenza della Repubblica, 182 candidati a governatore dei 26 Stati, 288 candidati per 81 seggi al Senato; 5.869 candidati a deputato federale per 513 seggi al Congresso di Brasilia, e 14.491 a deputato nelle Assemblee legislative dei singoli Stati; 27 partiti in lizza; 194 mila seggi elettorali e 480 mila urne elettroniche.

Un milione di elettori sarà identificato per mezzo delle impronte digitali, perché non in grado di firmare in modo leggibile il proprio nome o perché non in possesso di un documento d'identità valido.

Il processo di spoglio dei voti potrà essere seguito non solo in televisione, ma anche sul web su YouTube, ed è disponibile presso la magistratura elettorale un software scaricabile che permetterà di seguire in diretta i risultati dello spoglio.

Se nessuno dei candidati alla presidenza otterrà la maggioranza semplice di almeno il 50% dei voti validi più uno, si voterà per il secondo turno il 31 ottobre. Sempre in modalità elettronica.

30 Settembre 2010