Pec, numeri in crescita: 420mila le nuove richieste di attivazione

INNOVAZIONE

A sei mesi dal lancio del servizio sono 500mila le aziende dotate di una casella e oltre 11mila le amministrazioni in regola. Presto e-mail certificate anche per gli associati a Confartigianato e al network Rete Imprese Italia

di F.M.
Sono finora 420.000 i cittadini italiani che hanno richiesto l’attivazione del servizio di posta elettronica certificata. A renderlo noto un comunicato del ministero della PA e Innovazione precisando, inoltre, che "sono 500mila imprese che dispongono già di una loro casella ".
"La Pec verrà presto diffusa anche alle 2,5 milioni di imprese appartenenti al network di Rete Imprese Italia - si legge -. In questi giorni sta prendendo avvio la campagna di distribuzione rivolta agli associati di Confartigianato (peraltro supportata da una campagna di comunicazione sui principali media) e a seguire a tutte le imprese di Rete Imprese Italia, in attuazione di un Protocollo d’intesa siglato lo scorso agosto con il Ministro Renato Brunetta.

Già oggi le aziende in regola possono utilizzare la Pec per comunicare con Inps e Inail oppure per provvedere a iscrizioni, modifiche e cessazioni alla Camera di commercio, presentare dichiarazioni di inizio o cessazione di attività all’Agenzia delle Entrate, adempiere agli obblighi relativi alla Comunicazione Unica oppure ottenere il Documento unico di regolarità contributiva (DURC).

Dispongono inoltre di una casella Pec più di 1,2 milioni di liberi professionisti mentre al processo di digitalizzazione del sistema di comunicazione tra i diversi attori economici partecipa attivamente anche la stessa Pubblica amministrazione: oggi oltre 11.500 amministrazioni dispongono di almeno una Pec, per un totale di circa 20.000 caselle di posta certificata raggiungibili da cittadini, imprese e professionisti.

22 Ottobre 2010