Più facile e interattivo. Si rifà il make-up il sito dell'Inps

E-GOV

Da domani attivi sul portale l'area "Inps Facile" e il menu per la ricerca semplificata di bandi e modulistica. Il presidente Mastrapasqua: "Sul Web lo sportello più vicino al cittadino"

di F.M.
Il sito dell'Inps si rifà il make-up- Da domani, il portale dell’ente sarà online più ricca di contenuti e facile da usare. Il restyling si inserisce in un percorso da tempo avviato dall'Istituto verso una sempre maggiore telematizzazione dei servizi. Già oggi molte attività sono fruibili via web e, da gennaio 2011, una ventina di domande per prestazioni diverse saranno formulabili solo online.

Oggi il portale fa registrare circa 350 mila contatti giornalieri, con punte che sfiorano le 500mila visite quotidiane. Nei primi dieci mesi del 2010, sono state sfogliate oltre 2 miliardi di pagine con un incremento del 50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

"E' il segno evidente di un balzo della domanda di informazione e di servizi sul canale web - spiega il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua, "I cittadini devono trovare risposte adeguate nella pubblica amministrazione che sta cambiando. L'Inps è già cambiato e da tempo svolge un ruolo di protagonista sul fronte della tecnologia. Abbiamo il dovere di cambiare e di rendere, anche tramite il sito istituzionale, le nostre attività più facili, trasparenti, efficienti".

Tra le principali novità che ci si troverà di fronte collegandosi con www.inps.it si segnala l'area “Inps Facile”, il nuovo Menu progettato per facilitare la ricerca delle notizie dei bandi, dei messaggi delle circolari e dei moduli presenti sul sito. E non solo: in questa area, per esempio, i cittadini troveranno la sezione 'Come fare per', in cui otterranno tutte le informazioni relative ad alcuni degli argomenti di maggior interesse. Immediatamente disponibili saranno le notizie e i servizi correlati riguardanti i buoni lavoro, il riscatto della laurea, il versamento dei contributi volontari e la gestione dei rapporti di lavoro domestico, cui si aggiungeranno nel corso del tempo i temi che scaturiranno anche dai suggerimenti dei cittadini.

"L'interattività - continua Mastrapasqua - è un altro obiettivo della nuova versione del sito: chiediamo ai cittadini di esprimere online una valutazione del servizio che trovano e di suggerirci temi o informazioni che richiedono più dettaglio e semplificazione. Il digital divide è meno sensibile di quanto a volte venga dipinto: degli oltre 5 milioni di cittadini che già dispongono di Pin per operare sul sito, il 25% ha piu' di 60 anni".

Infine il sito si presenterà rinnovato anche nelle sezioni relative ai servizi e sarà più semplice per gli utenti gestire da casa le proprie pratiche, effettuare i pagamenti e avere le informazioni necessarie.  "In questa direzione ci stiamo muovendo da qualche mese - conclude il presidente Mastrapasqua -. Ad esempio con la possibilità di leggere online l'estratto conto previdenziale di oltre 25 milioni di lavoratori italiani con una posizione aperta all'Inps. Nel 2011 accentueremo questo impegno. E il sito sarà sempre più lo sportello Inps più vicino ai cittadini".

08 Novembre 2010