PA "trasparenti" in crescita. Retribuzioni e incarichi su Web

INNOVAZIONE

Sono oltre 10mila - in aumento del 5% - gli enti che pubblicano online i dettagli relativi alle attività dei dipendenti. Palazzo Vidoni: "Un successo l'Operazione Trasparenza lanciata da Brunetta"

di F.M.
In crescita le PA “trasparenti”. Secondo i dati diffusi dal ministero della PA e Innovazione gli enti che hanno comunicato i dati 2009 relativi agli incarichi dei dipendenti pubblici sono 10.024, con un aumento del 4,86% rispetto a quelle riguardanti il 2008.

Gli elenchi, consultabili per comparto/settore di contrattazione o per regione di appartenenza dell'amministrazione dichiarante, oltre agli incarichi, dettagliano anche la descrizione e la durata dell'incarico, l'importo previsto da corrispondere nonché l'importo erogato nel periodo di riferimento a fronte di quell'incarico (articolo 53 del Decreto Legislativo n. 165/2001, comma 14).

Gli incarichi sono trasmessi dalle amministrazioni pubbliche, per via telematica, tramite il sito web www.anagrafeprestazioni.it e consultabili sul sito del ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione. La loro divulgazione rientra nell'ambito dell'Operazione Trasparenza avviata nel giugno 2008 dal ministro Renato Brunetta, in pieno accordo con il Garante della privacy.

"Analogamente ad altri adempimenti – fa sapere Palazzo Vidoni - sono sempre di più le pubbliche amministrazioni che sembrano rispettare le scadenze di legge e il maggior impegno delle stesse nel dichiarare tutti i dati sugli incarichi, risultato positivo in linea con gli obiettivi prefissati dall'Operazione Trasparenza - Gli elenchi pubblicati riguardano 274.154 incarichi conferiti nel 2009 (il 18,53% in più rispetto a quanto conferito nel 2008), per un totale di compensi erogati pari a 357.486.355,93 euro (363.602.579,10 euro nel 2008 alla stessa data). Si riscontra quindi una diminuzione della spesa per incarichi a dipendenti pari all'1,68% rispetto a quanto erogato nell'anno precedente, sebbene gli incarichi liquidati nel 2009 siano aumentati del 5,91%".

25 Febbraio 2011