Roma, la Provincia battezza il primo portale per Web-pagamenti

INNOVAZIONE

In collaborazione con Poste Italiane l'ente attiva da giugno il canale telematico per pagare i bollettini mediante addebito su Poste Pay e Banco Posta. Si parte con i tributi relativi a caccia, pesca e autotrasporto

di F.M.
Semplificare il rapporto con l'amministrazione provinciale ed evitare in particolare ai cittadini di perdere inutilmente tempo allo sportello per il pagamento dei bollettini. Questo lo scopo del nuovo portale dei pagamenti della Provincia di Roma, realizzato in collaborazione con Poste Italiane e presentato oggi al Forum PA dall'assessore al Bilancio, Antonio Rosati. La piattaforma è stata realizzata da Wizards Progetti e sfrutta appieno le potenzialità del Web 2.0.

“Il servizio - spiega Rosati - è accessibile all'interno del sito istituzionale della Provincia di Roma e, attraverso un semplice inserimento dei dati relativi all'utente, determina contestualmente la registrazione di Poste Italiane, che verifica e realizza la transazione finanziaria. In questo modo il cittadino può effettuare il versamento dei tributi o delle tasse di competenza provinciale, tramite il pagamento on line dei bollettini postali mediante addebito su conto corrente Banco Posta, Poste Pay o Carta di Credito”. La fase iniziale del progetto, attivo a partire dal primo giugno, riguarderà le tasse e i tributi relativi ai servizi di caccia, pesca e funghi, delle agenzie di viaggio e dell'autotrasporto.

“Siamo orgogliosi di questo portale - aggiunge Rosati - che segna un altro passo sulla strada dell'efficienza e della trasparenza della pubblica amministrazione. Siamo i primi in Italia a sperimentare questo servizio che nasce dall'esigenza di avvicinare sempre di più i cittadini alle amministrazioni pubbliche troppo spesso accusate di eccessive e inutili lungaggini burocratiche. Noi crediamo che garantire agli utenti un servizio migliore e semplice che consente di sfruttare i vantaggi delle nuove tecnologie sia un dovere per un'Istituzione come la nostra che ha fatto della lotta al digital divide un pilastro del proprio programma di governo. La velocità con cui questo Portale è stato realizzato, e che in futuro riguarderà tasse e contributi relativi ad altri servizi, dimostra che ci sono tanti uomini e donne, giovani dirigenti e funzionari, che giorno dopo giorno lavorano per assicurare elevati standard di qualità e semplicità nella gestione del rapporto con i cittadini contribuendo a rendere l'azione della pubblica amministrazione credibile, efficiente e utile”.

10 Maggio 2011