Kozo Takahashi nuovo chairman

SHARP

Dopo due anni di pesanti perdite, Sharp ha annunciato il cambio dei vertici aziendali. La conglomerata giapponese dell’elettronica ha chiuso l’esercizio al 31 marzo con perdite per 545,3 miliardi di yen (41,3 miliardi di euro), in peggioramento rispetto a 376,1 miliardi di yen (28,4 miliardi di euro) dell’esercizio precedente. Sul passivo pesano costi straordinari per 100 miliardi di yen per la dismissione dei rami di business Lcd e Tv, per la ristrutturazione del business delle attività solari e disposizioni per la causa civile nei confronti del management del business Lcd.

Sharp ha reso noto che il chairman Takashi Okuda si dimetterà ufficialmente all’assemblea generale di giugno, per assumere il ruolo di chairman non esecutivo. Okuda sarà sostituito da Kozo Takahashi, veterano dell’azienda, in Sharp da 33 anni, che manterrà anche la carica di chief officer della divisione prodotti del gruppo.

Nell’esercizio chiuso a marzo, Sharp ha registrato un incremento dello 0,9% dei ricavi a 2,48 trilioni di yen, ma la perdita operativa ha raggiunto quota 146,3 miliardi di yen rispetto a 37,6 miliardi dell’esercizio precedente.

Per l’esercizio in corso, Sharp prevede un incremento delle vendite a 2,70 trilioni di yen, utili operativi per 80 miliardi e utili netti per 5 miliardi di yen. In prospettiva, il gruppo nipponico ha annunciato un piano di ristrutturazione triennale che prevede un focus maggiore sui mercato più promettenti, lo sviluppo di una rete di partner, e un miglioramento della governance. In particolare, Sharp si concentrerà sull’espansione all’estero, soprattutto in Asia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 15 Maggio 2013

TAG: Sharp, Takashi Okuda, Kozo Takahashi

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store