Fiom-Cgil: "Alenia Aeronautica cambi il piano industriale"

SINDACALE

Secondo il sindacato la società ignora le richieste dei lavoratori anche sull'anticipo di cassa integrazione: "Così si cerca lo scontro"

di F.Me.
“Alenia Aeronautica ignora le richieste sindacali di modificare radicalmente il piano industriale anticipando, tra l’altro, il ricorso alla cassa integrazione”. Lo ha dichiarato oggi Massimo Masat, coordinatore nazionale Fiom-Cgil del gruppo Alenia Aeronautica.

“Alenia Aeronautica – sottolinea Masat - nonostante la richiesta del sindacato di modificare radicalmente il piano industriale presentato il 16 settembre scorso, ha formalmente attivato le procedure di fusione di Aermacchi in Alenia Aeronautica”.

“In queste giornate, si stanno sviluppando su tutto il territorio nazionale iniziative di sciopero dei lavoratori del gruppo, compresi quelli della sede generale di Roma che si fermeranno per 4 ore lunedì 3 ottobre”.

“La comunicazione fornita dall’azienda, che tra l’altro è relativa a un anticipo del ricorso all’uso della Cassa integrazione, non fa che peggiorare il clima interno del Gruppo – prosegue il sindacalista - Non siamo di fronte ad un dialogo tra sordi, ma ad atti unilaterali sconsiderati da parte di Alenia; atti che mostrano anche debolezza e nervosismo, visto che il 16 settembre la Fiom si era riservata il tempo di rispondere punto per punto sul piano industriale”.

“Se l’azienda cerca lo scontro frontale, siamo sulla strada giusta”, conclude Masat.

28 Settembre 2011