Telespazio punta a realizzare un satellite per le Tlc

IL PROGETTO

L'annuncio dell'Ad Gualdaroni: "Abbiamo lanciato uno studio di fattibilità per capire se ci sono le condizioni tecnologiche e di mercato". In campo anche l'Asi

di F.Me.
Un nuovo satellite italiano per le telecomunicazioni. E' il progetto del quale la Telespazio sta esplorando la fattibilità e sul quale conta di mettere a punto una proposta organica entro fine anno. L'annuncio è stato dato oggi dall'amministratore delegato della Telespazio, Carlo Gualdaroni, a margine dell'inaugurazione della mostra organizzata per i 50 anni dell'azienda.

"Abbiamo lanciato uno studio di fattibilità per capire se ci sono le condizioni a medio-lungo termine di avere a disposizione un satellite per le telecomunicazioni - ha puntualizzato - E quindi capire se se ci sono le condizioni di mercato e tecnologiche per fare un investimento di questo tipo".

Il satellite dovrebbe essere una piattaforma geostazionaria dedicata alle comunicazioni a banda larga o al broadcating televisivo. Attualmente si sta valutando il miglior compromesso tra costi e benefici: se, cioè, debba essere un satellite completamente dedicato alla banda larga, esclusivamente televisivo oppure se debba avere entrambe le caratteristiche.

Sul progetto, ha infine precisato "abbiamo avviato una collaborazione con l'Agenzia Spaziale Italiana (Asi)". Anche quest'ultima, infatti, sta puntando sulle telecomunicazioni, in linea con gli indirizzi indicati nel programma nazionale per la ricerca. "Contiamo - ha concluso Gualdaroni - di avere una proposta organica a fine anno".

18 Ottobre 2011