La "firma" di Telespazio sul satellite turco Gokturk

FINMECCANICA

La società di Finmeccanica ha firmato un accordo da 250 mln di euro per la realizzazione del nuovo sistema satellitare

Il satellite turco Göktürk sarà targato Telespazio. La società di Finmeccanica annuncia la firma con il Ministero della Difesa turco e il Sottosegretariato per le Industrie della Difesa turco (SSM - Ministero della Difesa) di un contratto del valore di  250 milioni di euro per la realizzazione del nuovo sistema satellitare. L’accordo prevede la fornitura di un satellite di osservazione della Terra dotato di un sensore ottico ad alta risoluzione, di un Centro di Integrazione e test per satelliti, da costruire in Turchia nonché la realizzazione dell’intero segmento di Terra del sistema, che garantirà la gestione in orbita, l’acquisizione e il processamento dei dati.
Il programma Göktürk sarà gestito da Telespazio in qualità di Prime Contractor, da Thales Alenia Space che sarà responsabile del satellite e da partner industriali locali tra i quali Tai A.S., Tubitak Uekae, Maleri, Aselsan A.S. e Roketsan A.S.
Telespazio, inoltre, si occuperà, inoltre, dei servizi di lancio, messa in orbita e test del satellite.

“La firma del contratto per la realizzazione di Göktürk  rappresenta per Telespazio e per la Space Alliance Thales-Finmeccanica un’ulteriore tappa nel processo di internazionalizzazione delle proprie attività e un riconoscimento della capacità di Finmeccanica di fornire sistemi satellitari complessi, sia nella componente spaziale che in quella di terra. - ha commentato Giorgio Zappa, Direttore Generale di Finmeccanica e Presidente dell'Unione Amicizia Italia-Turchia -. Questo successo rafforza inoltre la posizione del Gruppo in Turchia, un partner industriale strategico oltre che un mercato di riferimento per le nostre attività: siamo infatti già presenti nel Paese nei settori aeronautico, elicotteristico, del controllo del traffico aereo, dei trasporti, del segnalamento ferroviario e dei sistemi navali, con ulteriori importanti prospettive di crescita”.

L’industria turca sarà coinvolta sia nella fase di progettazione e sviluppo del sistema, sia per la fornitura di alcuni sottosistemi. In particolare, i partner locali contribuiranno a realizzare la Stazione di acquisizione dati, il Centro di integrazione satelliti, i sistemi di pianificazione di missione e i processori dei dati telerilevati.
Nell’ambito del progetto, sarà creata una joint venture tra Telespazio e un partner locale per lo sviluppo e la commercializzazione di servizi applicativi.

17 Luglio 2009