Eutelsat e Mibac, patto di ferro per il cinema digitale

PROGETTI

Il progetto "100 Sale in rete" punta alla creazione di un network che utilizzi il satellite per la trasmissione di film ed eventi live

di Federica Meta
Un progetto per far spiccare il volo al cinema digitale affidandosi al satellite. E’ il “Progetto 100 sale in rete” avviato dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali in collaborazione con Eutelsat che intende realizzare un ampio network di sale cinematografiche digitali in grado di usufruire della trasmissione satellitare per la proiezione, non solo di contenuti cinematografici, ma anche di eventi live. Attualmente in Italia le sale digitali sono oltre 350, con un trend in aumento in tutta Europa dove hanno superato quota 2600.
l cinema digitale Sat Expo Europe, la fiera dell’aerospazio in corso a Roma, ha dedicato un convegno ad hoc, dove esercenti di tutte le principali associazioni e ai rappresentanti delle maggiori industrie cinematografiche (Walt Disney, 20th Century Fox, Warner Bros, etc.) hanno potuto confrontarsi sulla sostenibilità economica, la fattibilità ed i vantaggi della distribuzione via satellite ai cinema.

“Non dover più trasportare le classiche pizze o i più recenti hard disk tra cinema e cinema, non solo farà risparmiare tempi e costi agli esercenti, ma sarà di grande vantaggio per gli spettatori – commenta Olivier Millies Lacroix, direttore commerciale di Eutelsat -. La trasmissione multipunto di contenuti digitali consente una maggiore e più equa distribuzione a tutti i cinema italiani, dalla sala di città fino al più piccolo cinema di paese. Le due grandi innovazioni “digitale e 3D”, che nel 2010 cambieranno il volto cinema, saranno valorizzate  dai nostri satelliti. Mettendo le sale in rete realizzeremo il più grande circuito multimediale europeo”.

“La rivoluzione del cinema digitale è iniziata negli Usa ed è approdata in Italia nel 2005, ma tale svolta non è solo tecnologica. Grazie al digitale l’immagine è nitida, brillante e la qualità del suono è di gran lunga superiore rispetto a quella della pellicola - spiega Paolo Dalla Chiara, presidente di SAT Expo Europe - Il progetto 100 sale presentato a Sat Expo è un’occasione per fare rete e puntare sull’innovazione anche nel settore cinematografico. I cinema hanno la possibilità di proporre un palinsesto con film ed eventi live, trasformandosi in un vero network multimediale”.
In occasione del convegno tutti gli esercenti cinematografici partecipanti hanno potuto aderire all’iniziativa supportata dal Mibac. Le sale hanno avuto, infatti, la possibilità di essere equipaggiate - chiavi in mano - di antenna e ricevitore satellitare professionale per la ricezione di film (Dcp) ed eventi Live 3D.

05 Febbraio 2010