Cosmo SkyMed: slitta ancora il lancio

SATELLITI

Lo stop causato da problemi a uno dei sistemi a terra. Prossimo appuntamento alle 3:20 di domani

Terzo rinvio per il satellite italiano per l'osservazione della Terra Cosmo SkyMed. Il nuovo stop, avvenuto a due minuti dal lancio nella base californiana di Vandenberg, è stato causato da un problema alla struttura di supporto a terra.

Il satellite doveva decollare alle 4,28 della notte fra il 29 e il 30 ottobre, ma un difetto del nuovo sistema esterno per il caricamento del propellente aveva fatto slittare la data del lancio a domenica 31 ottobre. Anche il secondo tentativo però era fallito a causa di un inconveniente tecnico ricondotto all’interruttore del riscaldatore serbatoio di ossigeno liquido.
Il lancio è stato riprogrammato per le ore 3:20 del 3 novembre.

Il quarto e ultimo satellite della costellazione Cosmo SkyMed, il più grande programma spaziale italiano del valore di oltre un miliardo di euro, è in grado di riprendere immagini in qualsiasi condizione atmosferica e anche di notte. L'intera costellazione, compreso il sistema per la gestione dei dati, è stata progettata e costruita in Italia dalle aziende della Finmeccanica Thales Alenia Space, Telespazio e Selex Galileo.

02 Novembre 2010