Accordo decennale con l'operatore egiziano Nilesat

EUTELSAT

Eutelsat ha annunciato di aver firmato un contratto decennale con il gruppo egiziano Nilesat per l'affitto di cinque transponder
nella posizione orbitale a 7 gradi Ovest. La capacità sarà affittata in una prima fase sul satellite Atlantica Bird 4A. In un secondo momento sarà invece utilizzato Atlantic Bird 7, il cui lancio è previsto nel 2011. Eutelsat e Nilesat hanno firmato il nuovo contratto nell'ambito dell'accordo strategico siglato nel marzo 2009: quell'accordo prevede una collaborazione di lungo termine per ottimizzare le risorse a 7 gradi Ovest, una posizione che viene utilizzata da entrambi i gruppi per fornire servizi di broadcasting televisivo in Nordafrica e Medio Oriente. La partnership Eutelsat-Nilesat è iniziata a luglio 2006 quando Atlantic Bird 4 di Eutelsat è stato affiancato ai satelliti di Nilesat già operativi a 7 gradi Ovest, dove attualmente è attiva una costellazione di quattro satelliti
da cui "trasmettono - spiega una nota di Eutelsat - oltre 660 canali televisivi e 130 canali radiofonici indirizzati a utenti equipaggiati per la ricezione Direct to home".

"Siamo davvero entusiasti - ha commentato Ahmed Anis, ceo di Nilesat - di questo nuovo accordo con Eutelsat che, unitamente al lancio del nostro satellite Nilesat 201 ci consente di incrementare la nostra capacità a 7 gradi Ovest. Queste nuove risorse rendono ancora più attraente per gli investitori questa posizione orbitale ideale per raggiungere le famiglie arabe". "La nostra
collaborazione stretta e prolungata con Nilesat - ha sottolineato invece il ceo di Eutelsat Communications, Michel de Rosen - si sta rivelando determinante per alimentare il passaggio a un ambiente televisivo completamente digitale in Nordafrica e Medio Oriente. Questo nuovo contratto, la cui scadenza avverrà nel 2020, aggiunge ulteriore peso alla nostra relazione con Nilesat e rafforza il nostro obiettivo condiviso di ottimizzare le risorse a 7 gradi Ovest, così da creare le condizioni migliori per lo sviluppo di nuove offerte indirizzate a mercati che si stanno rivelando molto dinamici per quanto riguarda i servizi digitali".

12 Novembre 2010