Ka-Sat in orbita dal 20 dicembre

EUTELSAT

È iniziato il countdown per il lancio del satellite Ka-Sat di Eutelsat Communications (Euronext Paris : Etl), un evento che rivoluzionerà radicalmente i servizi digitali di tutta Europa. Ka-Sat è stato trasportato in aereo, il 19 novembre, verso il cosmodromo di Baïkonour (Kazakhstan) ed è ora nella fase finale di preparazione al lancio del 20 dicembre su un razzo Proton.
La capacità di trasmissione mozzafiato, più di 70 Gigabite per secondo, permetterà di superare ogni barriera nelle trasmissioni digitali dei dati: da internet via satellite a tutte quelle applicazioni multimediali che richiedono una banda molto elevata.

Costruito da Astrium, Ka-Sat pesa 6,1 tonnellate ed è la pietra miliare di una nuova infrastruttura paneuropea che prevede otto stazioni terrestri e due stazioni di backup, dislocate in Europa e interconnesse da un doppio anello in fibra ottica collegato alle principali dorsali Internet. Grazie alla sua capacità totale superiore a 70 Gbit/s, la più potente al mondo, il primo satellite a banda larga d’Europa apre una nuova era in termini di competitività per le offerte di servizi Internet via satellite. Le applicazioni, che vanno dall’accesso diretto a Internet per le abitazioni, alle reti d’impresa e alla trasmissione locale, sono tra le più promettenti e le più attese del settore commerciale di telecomunicazioni spaziali.  

Grazie alla copertura di tutta l’Europa e del Bacino del Mediterraneo, il programma Ka-Sat rappresenta una piattaforma polivalente per la trasmissione dati, il broadcasting locale e regionale, la televisione su protocollo internet (Iptv) e altre applicazioni multimedia emergenti che richiedono una banda molto elevata come il cinema digitale in Hd.

È anche una potente infrastruttura di supporto al servizio a banda larga Tooway di Eutelsat, la cui banda digitale sarà portata a 10 Mbit/s in ricezione e a 4 Mbit/s in trasmissione, il che permette di rispondere alle aspettative attuali e future degli utenti domestici e di fornire un importante contributo alla riduzione della frattura digitale per privati ed imprese che si trovano fuori dalla copertura delle infrastrutture terrestri.   

"La copertura multifascio di Ka-Sat, l’utilizzo della banda Ka e una tecnologia collaudata, già impiegata negli Stati Uniti dal nostro partner americano ViaSat, trasformeranno il volume di banda passante disponibile in un unico satellite e modificheranno radicalmente il modello economico dell’offerta di nuovi servizi - ha spiegato Michel de Rosen, Ceo di Eutelsat -. Grazie a questa infrastruttura paneuropea, e alle risorse in banda Ku che saranno progressivamente espanse e modernizzate con altri sei nuovi satelliti, Eutelsat intende estendere ulteriormente le offerte di servizi in tutti i mercati che serviamo".

01 Dicembre 2010