Risultati "spaziali" per Eutelsat. L'utile balza del 25%

DATI FINANZIARI

Nel primo semestre 2010-2011 fatturato a quota 576 mln di euro. In aumento anche la redditività (+12,5%). Il Ceo de Rosen: "Solide prospettiva di crescita"

di F.M.
Crescita del fatturato in tutte le attività e aumento del 25% dell’utile netto. Si chiude così il primo semestre 2010-2011 di Eutelsat. Nel dettaglio l'operatore satellitare ha visto una crescita sostenuta delle entrate (+13,3%) a 575,9 milioni di euro e redditività in aumento del 12,5% a quota  463 milioni di euro con un margine Ebitda dell’80,4%.

Forte aumento anche dell’utile netto: + 25,1% a 174,4 milioni di euro. Per quanto riguarda i portafoglio ordini anche qui si registra una crescita del 16,7% a 4,9 milioni di euro. Tra il 2011 e la metà del 2013 la società intende lanciare altri sei satelliti.

"Gli eccellenti risultati di questo semestre sottolineano ancora una volta la qualità del modello economico di Eutelsat, che continua a registrare una crescita superiore a quella del mercato mantenendo una redditività ai livelli più alti del settore commenta il Ceo Michel de Rosen - Questi risultati riflettono in particolare la straordinaria solidità delle nostre posizioni orbitali e la capacità di noleggiare rapidamente nuove risorse sviluppate nel 2009 e 2010. Siamo quindi fiduciosi di raggiungere gli obiettivi finanziari pubblicati lo scorso luglio, nonostante la mancata disponibilità di W3B. Tutte le nostre attività beneficiano di solide prospettive di crescita, trainate dall’espansone della Tv digitale, delle reti dati professionali e della comunicazioni via Internet nei mercati che serviamo. L’imminente entrata in servizio del satellite Ka-Sat, i lanci, avvenuti quest’anno, dei satelliti W3C e Atlantic Bird 7 e l’arrivo di altri quattro satelliti entro la metà del 2013, ci permettono di perseguire una crescita durevole, associata ad una forte redditività".

25 Febbraio 2011