Smart city, il 30 marzo task force al Mise: focus sulle città pilota

AGENDA DIGITALE

L'annuncio del sottosegretario Antonio Gentile: "Collaborazione forte con Anci e Agid: già individuate le zone da cui partire con i primi test. Miglioriamo la vita dei cittadini"

di F.Me

Il 30 marzo si riunirà la task force del Mise sulle smart city. Lo annuncia Antonio Gentile, sottosegretario allo Sviluppo economico, con delega alle cittò intelligenti.

"All'indomani della delega che mi è stata assegnata sulle smart city,  l’impegno del Ministero e mio in particolare  sarà quello di procedere all’immediata attuazione dell’Atto di indirizzo del Ministro Guidi in materia di politica industriale per le smart city del 25 febbraio 2016 - dice Gentile -  Per questo motivo, a  margine della riunione con le città metropolitane tenutasi la settimana scorsa al Salone degli Arazzi del Mise, abbiamo avviato insieme ad Agid ed Anci un fattivo lavoro di individuazione dei fabbisogni e dei quartieri pilota da cui partire per la realizzazione degli obiettivi preposti e che costituisce la base per la prossima riunione della task force sulle smart city che ho convocato il 30 marzo prossimo al Mise"

Anche oggi il ministro Guidi, durante l'incontro con il commissario europeo per l’Economia e la società digitale Günther Oettinger, ha ribadito l'impegno del Ministero sul tema delle città intelligenti testimoniato anche da  un impegno finanziario iniziale di 65 milioni di euro destinato a due specifiche misure: la prima, finalizzata all’efficientamento dei servizi e delle infrastrutture energetiche in ottica di Smart Grid nelle aree urbane; l’altra all’attivazione di appalti pre-commerciali di grandi dimensioni in risposta ai fabbisogni più innovativi espressi dalle amministrazioni.

"Siamo certi che l’effettivo sviluppo di una smart city può scaturire solo dalla costruzione di una visione strategica pianificata, organica e connessa alla capacità di leggere le potenzialità dei territori quindi, nuovi servizi e nuovi prodotti per imprese ed amministrazioni pubbliche, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini", conclude Gentile.

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA 18 Marzo 2016

TAG: smart city, antonio gentile

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store