Hp, spese dimezzate con le nuove stampanti

PRODOTTI

La società lancia le nuove serie Officejet Pro pensate per il settore delle Pmi: "Rivoluzioniamo il mercato"

di Giampiero Rossi
Hewlett-Packard, uno dei maggiori produttori mondiali di stampanti, durante l'annuale Imaging and Printing conference ha presentato numerose innovazioni. “HP ha una lunga tradizione di innovazione e oggi continuiamo a trarre vantaggio da questa grande eredità per la crescita futura - ha spiegato Vyomesh Joshi, executive vice president del gruppo Ipg (Imaging and Printing Group) - Anche se la stampa tradizionale continuerà a essere parte integrante delle nostre soluzioni, le novità che stiamo introducendo sono destinate a rivoluzionare il mercato.”

Tra le novità della Hewlett-Packard, si evidenzia molto una strategia che tende a fornire validi ed ottimi strumenti che permettono alle Pmi di crescere e di sfruttare al meglio le nuove tecnologie HP.
Per esempio ciò lo si riscontra nel taglio dei costi di stampa, come nella nuova serie HP Officejet Pro 8600 e-All-in-One e HP Officejet Pro 8100 ePrinter, che riescono a garantire stampe a colori con qualità professionale, ma con un costo che per pagina può essere addirittura inferiore anche del 50% a quello delle stampanti laser, includendo anche dei nuovi inchiostri che non creano sbavature, persino in caso di utilizzo di evidenziatori.

Infine un ulteriore vantaggio per le aziende lo si può trovare nel rivoluzionario sistema di scansione di oggetti 3D, come nella HP TopShot LaserJet Pro M275, questa stampante è dotata di una tecnologia innovativa, con cui è possibile acquisire sei immagini distinte di un documento o di un oggetto 3D e produrre una sola immagine finale, con una qualità eccezionale, perciò attraverso questa stampante le Pmi sono in grado di produrre immagini con una altissima qualità in modo veloce per utilizzi rapidi ed ottimali.

15 Settembre 2011