Palm alla conquista dei giovani. Sul mercato Usa arriva Pixi

SMARTPHONE

Il prodotto è frutto del nuovo management, guidato dall’Ad Jon Rubinstein, che in precedenza aveva lavorato alla Apple nel team che si era occupato della creazione dell’iPod

di Matteo Buffolo
La Palm è pronta a conquistare il mercato degli smartphone low-end, rivolgendosi soprattutto a un pubblico giovane, grazie al suo nuovo modello, il Pixi. Il lancio, che per ora riguarda gli Stati Uniti, è previsto nei prossimi mesi e, pur senza aver voluto rivelare il prezzo, la Palm ha fatto sapere che “costerà meno del Pre”, che verrà veicolato come prodotto di punta della serie.
Tuttavia, grazie al prezzo appetibile e alle caratteristiche tecniche del telefono, che è molto sottile, può contare su uno schermo touch e una tastiera qwerty, oltre che sul nuovo sistema operativo WebOs, pensato apposta per la navigazione mobile, Palm punta chiaramente ad un mercato giovanile, da cui si aspetta buoni risultati.

Anche per questo, diversamente dal Pre, sono state scelte una tastiera esposta e delle cover intercambiabili, invece di una a scorrimento, per facilitare la messaggistica e la personalizzazione dell’apparecchio. “Hanno fatto un buon lavoro nell’entrare nell’immaginario comune – ha commentato Michael Gartenberg, un analista di Interpret –. Questo li porterà a conquistare quote di mercato”.
Il prodotto è uno dei primi frutti del nuovo management dell’azienda, guidato dall’Ad Jon Rubinstein, che in precedenza aveva lavorato alla Apple nel team che si era occupato della creazione dell’iPod e che aveva promesso agli azionisti “di sviluppare prodotti più accattivanti”. E sulla scia della casa di Cupertino, Palm sta sviluppando anche un negozio di applicazioni online, con “decine di migliaia di sviluppatori che hanno già scaricato il kit di sviluppo per il nuovo sistema operativo”.

09 Settembre 2009