Me, lo scooter elettrico Made in Italy fa il pieno di soldi

MOBILITA'

Il round di crowdfunding organizzato da Tip Ventures si è chiuso con 300mila euro. La presidente Franzini: "Esperienza molto positiva, successo oltre le aspettative"

di Andrea Frollà

“La nuova icona italiana dopo Vespa”. La Bbc ha usato quest’espressione per descrivere Me, lo scooter elettrico made in Italy che ha appena raccolto 300mila euro di finanziamenti chiudendo in meno di 90 giorni la seconda campagna di Equity Crowdfunding di Tip Ventures. Quello che viene proposto con un outsider nel mercato delle due ruote parte da un concetto completamente differente rispetto ai suoi competitor: al centro innovazione del prodotto e design, facendo propria la formula vincente del Made in Italy. 

"L'esperienza di equity crowdfunding si è rivelata per noi molto positiva, al di là delle aspettative – commenta Veronica Franzini, presidente di ME Group -. Purtroppo non abbiamo potuto soddisfare tutte le richieste di sottoscrizione, provenienti anche da Canada e Stati Uniti”.

Sembra dunque che l’interesse per il veicolo elettrico progettato dal gruppo ci sia tutto. Per capire se davvero Me sarà la nuova icona italiana non resta che attendere.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 18 Gennaio 2016

TAG: scooter, elettrico, me, mobile, mobilità, costo, crowdfunding, finanziamento, vespa, italia, made in italy

SCARICA L'APP PER IL TUO
SMARTPHONE O TABLET
App Store App Store