Cisco inaugura la "zettabyte" era

NETWORKING

Svelato il nuovo router Asr 9000 a 96 Tbps che offre una capacità di banda superiore di 36 volte rispetto alle tecnologie concorrenti. Risparmio sulle spese operative fino al 70%

di F.Me.
Una rete di prossima generazione più “visual”, più mobile e virtuale. È quella annunciata da Cisco – e dedicata ai service providers – grazie all’ampliamento dei router Cisco Asr (Aggregation Services Router). Saranno dunque i nuovi Cisco Asr 9000 a costituire il nuovo paradigma del settore, consentendo un aumento drastico della capacità al perimetro della rete oltre a trasformare radicalmente la comunicazione a banda larga e l'industria dell'intrattenimento. La società prevede infatti che entro il 2015, il numero di dispositivi collegati in rete supererà la soglia dei 15 miliardi, il doppio della popolazione mondiale, e che il valore totale del traffico Internet a livello mondiale aumenterà di quattro volte, raggiungendo i 966 exabyte all'anno.

Le nuove funzionalità e i significativi risparmi sui costi operativi sono basati sulla tecnologia nV (Network Virtualization), che ha trovato la prima applicazione appunto nel sistema Cisco Asr 9000 ma che sarà successivamente disponibile su altre piattaforme Cisco, di pari passo con l’evolversi delle reti.

"Questo è un momento cruciale nel settore delle comunicazioni a banda larga. Per continuare ad essere competitivi e soddisfare le esigenze dei clienti consumer e business, i service provider devono fornire esperienze Internet di prossima generazione – spiega Pankaj Patel, senior vice president of engineering and general manager of service provider business, Cisco - Grazie a innovazioni all’avanguardia come la tecnologia nV disponibile sul sistema Cisco Asr 9000, Cisco si è impegnata a consentire ai nostri clienti service provider di per stare al passo con le esigenze degli utenti, immettendo sul mercato nuovi servizi competitivi".

La serie Cisco Asr 9000 trova la propria collocazione nelle sezioni edge e di aggregazione della rete e si integra con il Cisco Crs-3 Carrier Routing System (CRS) che si situa nel cuore dell’Internet di prossima generazione. La piattaforma sarà in grado soddisfare le nuove esigenze degli utenti, e offrirà nuove opportunità di guadagno ai service provider oltre a nuovi modi per collaborare nell’ambiente di lavoro.

Molti dei principali service provider a livello globale, tra cui Fastweb, China Telecom, Comcast, Cox Communications, NTT-Plala e Tata Communications, stanno già adottando l’ Asr 9000. Nel dettaglio la società sta ampliando la serie Asr 9000 introducendo il nuovo router Asr 9922 ad elevata densità con interfacce 10G e 100G per la periferia della rete e il router Cisco Asr 9000v per il livello di aggregazione della rete. Entrambe le soluzioni consentiranno di fornire un sistema unico per la connettività business e residenziale per offrire nuovi servizi video, mobile e cloud.

Grazie alla tecnologia nV la nuova serie di routers offre una capacità di sistema all’avanguardia, 36 volte superiore rispetto alle piattaforme concorrenti della stessa categoria, pari a 96 terabit al secondo. La nV consente anche di semplificare al passaggio all’IPv6. Il Cisco Integrated Service Module (Ism) con tecnologia Cisco nV fornisce un unico punto di contatto a livello di rete carrier per la distribuzione IPv6 su migliaia di dispositivi.

08 Giugno 2011