Bernabè: "Soci Telco non hanno chiesto nuovo piano"

TELECOM ITALIA

Per Franco Bernabè, ad di Telecom Italia "non c'è nessuna richiesta di un nuovo piano industriale della società di tlc da parte dei soci Telco". L'amministratore delegato, infatti, ha risposto con un secco "assolutamente no" alla domanda su un eventuale richiesta dei soci a margine del convegno organizzato da Deutsche Bank.

Bernabè si è detto anche "stupefatto dai giornali italiani, oggi il Corriere titola a nove colonne "Telecom: c'e' ancora molto da fare", ma in tutte le aziende c'è molto da fare". L'amministratore di TI ha replicato così anche alle affermazioni di ieri del Ceo di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera, azionista del 10,6% di Telco che aveva detto: "L'azienda ha fatto un lavoro assolutamente necessario, ma c'e neè ancora parecchio da fare".

In relazione al piano di dismissioni di asset e in particolare della vendita della tedesca Hansenet il numero uno di Telecom ha sottolineato che "Stiamo procedendo come annunciato il 3 dicembre sul piano dismissioni, quando ci saranno novità le annunceremo". Alla domanda se ci fosse un'offerta preferita Bernabè ha detto di no e ha spiegato: "Noi seguiamo un processo, all'inizio di questo processo sceglieremo". In relazione a nuove dismissioni Bernabè ha risposto che "c'è già parecchia carne al fuoco". Mentre su una possibile vendita di Tim Brasil di cui si era parlato mesi fa l'amministratore delegato del gruppo tlc ha dichiarato "Leggo le cose più fantasiose sui giornali".

27 Maggio 2009