Dopo TI tocca agli Olo. L'11 giungo audizione con l'Agcom

NGN

È l'11 giugno la data stabilita per l'audizione degli operatori alternativi di fronte all'Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni. Dopo aver acoltato Telecom Italia il 20 maggio, dunque, ora tocca agli Olo, da Vodafone Italia a Wind a Fastweb.

L'audizione - inizialmente era stata fissata il 27 maggio è slittata alla prima metà di giugno - toccherà le diverse partite aperte davanti all'Agcom, anche in vista della relazione annuale di Via delle Muratte.

Il 20 maggio scorso nell'audizione di Franco Bernabè, amministratore delegato di Telecom Italia si è discusso dell'attuazione degli impegni presi dall'ex monopolista sull'apertura della rete e della necessità di nuove regole per lo sviluppo delle reti di nuova generazione.

03 Giugno 2009