iPhone, 5 a rischio il lancio a settembre

SMARTPHONE

La commercializzazione del nuovo modello, annunciata entro due mesi, potrebbe subire ritardi a causa di difficoltà nelle consegne di alcuni componenti da parte dei partner. Si teme il collo di bottiglia nella fase di assemblaggio affidata alla taiwanese Hon Hai

di P.A.
Problemi in vista per il lancio a settembre dell’iPhone 5. Lo scrive il Sole 24 Ore, precisando che le intenzioni di Apple per il lancio settembrino del nuovo iPhone potrebbero scontrarsi con le richieste di innovazioni tecnologiche sui nuovi modelli troppo aggressive, che rischiano di provocare ritardi nelle consegne.

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, Apple ha già effettuato gli ordinativi a Qualcomm, per il nuovo microchip che sarà incorporato dall’iPhone 5, avvertendo che il tempo stringe. Qualcomm sostituirà parzialmente sul fronte dei chip gli attuali fornitori Samsung e Infineon.

Il nuovo smartphone sarà più sottile e leggero dell’attuale versione, con una fotocamera da 8 megapixel.

I componenti del nuovo iPhone saranno inviati per l’assemblaggio alla taiwanese Hon Hai, ed è proprio a Taiwan che si potrebbe verificare un collo di bottiglia in fase di assemblaggio del prodotto.

Le stime di vendita di Apple parlano di una vendita complessiva di 25 milioni di iPhone nel 2012, obiettivo alla portata visto che ad aprile la Mela ha reso noto di aver venduto 18,6 milioni di iPhone nel secondo trimestre dell’anno fiscale in corso, oltre il doppio dell'anno precedente.

07 Luglio 2011