Telefonica, via ai tagli: 6.500 esuberi in tre anni

LA CRISI

Accordo con i sindacati per l'attuazione di un piano sociale di regolamentazione del lavoro

di P.A.
Telefonica ha annunciato oggi di aver raggiunto un accordo con i sindacati per la soppressione di 6.500 posti di lavoro entro tre anni, precisando che si assumerà “la totalità dei costi” del piano di esuberi.

L’operatore spagnolo aveva annunciato per la prima volta in aprile di voler tagliare 6.500 posti: a maggio aveva portato a 8.500 il numero dei tagli previsti, ma in seguito è tornato ai propositi iniziali. La compagnia ha detto di essere "giunta a un accordo collettivo con i sindacati che prevede, fra l’altro, l’attuazione di un piano sociale di regolamentazione del lavoro, che sarà presentato alle autorità del lavoro per la loro approvazione”.

“La totalità dei costi di questo piano sarà assunta dall’impresa”, ha precisato Telefonica in un comunicato.

08 Luglio 2011