T-Mobile passa all'Hspa+ con Ericsson ed Nsn

USA

I due vendor europei forniscono le attrezzature per il 4G della costola americana della telco che promette a 170 milioni di clienti americani velocità di download fino a 42 Mbps

di Patrizia Licata
Al 4G di T-Mobile Usa ci pensano Ericsson e Nokia Siemens Network: i due vendor europei di attrezzature di telecomunicazione, già provider del carrier Usa, forniranno quanto necessario per espandere la rete di mobile broadband di quarta generazione dell'operatore.

T-Mobile aveva annunciato a gennaio al Consumer Electronics Show il progetto di upgrade della sua rete Hspa in Hspa+ 42, con l’intento di coprire un totale di 152 mercati negli Usa e di offrire velocità comparabili a quelle della rete Lte di Verizon Wireless. L’ampliamento del network permetterà infatti a T-Mobile Usa di offrire velocità (teoriche) di download fino a 42 megabit al secondo a oltre 170 milioni di clienti negli Stati Uniti.

“Stiamo costruendo una networked society, in cui ogni terminale che può beneficiare di una connessione di rete ne avrà una, e in quest’ottica velocità più alte per la banda larga mobile e maggiori capacità per i dati sono essenziali”, ha dichiarato Angel Ruiz, capo di Ericsson North America.



Ericsson ha detto che aggiornando le attuali reti Hspa, T-Mobile potrà soddisfare le richieste dei suoi utenti, il cui uso del video streaming mobile è triplicato nell'ultimo anno e che accedono sempre più spesso a contenuti multimediali dai cellulari. Quel che è interessante è che l’upgrade Hspa+ 42 di T-Mobile supera l’espansione della rete Hspa+ di At&t Mobility: At&t, infatti, che, come noto, intende acquistare T-Mobile, si prepara a lanciare il 4G in estate su rete Hspa+ 21, quindi con velocità massime di 21 Mbps.

15 Luglio 2011