Agenda Digitale, nuovo Ceo Summit a Bruxelles

L'APPUNTAMENTO

Appuntamento il 3 ottobre con l'evento organizzato dall'Etno e dal Financial Times. Gambardella: "Il traffico dati sta esplodendo, se c'è bisogno di più banda gli operatori devono avere la possibilità di monetizzare i loro investimenti"

di P.A.
I Ceo degli operatori di telecomunicazioni e dell’industria manifatturiera Ict si riuniranno il 3 ottobre a Bruxelles per il summit ospitato da Etno e dal Financial Times. Il Ceo Summit si baserà sui risultati del Ceo Roundtable ospitato dal Commissario Kroes il 13 luglio scorso e fornirà ulteriori spunti dal lato dell’industria su come raggiungere gli obiettivi dell’Agenda Digitale.

“Partendo dalle raccomandazioni dell’industria presentate alla riunione conclusiva del Ceo Roundtable organizzato dal Commissario Kroes, lo scopo del summit di Etno e Ft è stimolare ulteriormente il dibattito tra i player dell’industria su come le politiche possano contribuire a incentivare gli investimenti privati nelle reti a banda larga veloce e ad incoraggiare lo sviluppo di nuovi servizi e modelli di business", ha dichiarato Luigi Gambardella, Chairman dell’Executive Board di Etno.

“Il traffico dati sulle reti di telecomunicazioni sta esplodendo, il che significa che i modelli di business dovrebbero svilupparsi in modo da coprire i principali costi infrastrutturali legati alla crescita del traffico. Gli investimenti in infrastrutture sono determinati dalle aspettative di ricavi appropriati: se vi è bisogno di maggiore banda, gli operatori devono avere la possibilità di monetizzare i loro investimenti per rendere disponibile tale banda aggiuntiva”, ha aggiunto Gambardella.

Il Ceo Summit di Etno e Ft punta a favorire il dialogo tra tutti gli attori dell’ecosistema di Internet, dai fornitori di reti e servizi ai costruttori di dispositivi Ict e i player over-the-top, per discutere su come l’attuale modello commerciale abbia bisogno di evolvere e come si possano generare nuovi ricavi per sostenere la richiesta di investimenti in infrastrutture.

Il Summit verrà aperto da Neelie Kroes, Vice Presidente della Commissione Europea per la Digital Agenda. Al fine di preparare il terreno per la discussione del panel, il Professor Jonathan Liebenau della London School of Economics presenterà i futuri modelli e trend di Internet. I Chief executive officers confermati finora sono: César Alierta, Presidente Esecutivo, Telefónica; Hannes Ametsreiter, Ceo Telekom Austria; Jon Fredrik Baksaas, Presidente Esecutivo Telenor Group; Jim Balsillie, Co-Ceo, Research In Motion; Zeinal Bava, Ceo Portugal Telecom; Didier Bellens, Ceo Belgacom; Franco Bernabè, Presidente Esecutivo Telecom Italia; Eelco Blok, Ceo Kpn; Vittorio Colao, Group Chief Executive Vodafone Group; Hakam Kanafani, Ceo Türk Telekom Group; Jean-Bernard Lévy, Chairman Vivendi; Jo Lunder, Ceo Vimpelcom; Rajeev Suri, Ceo Nokia Siemens Networks; Ben Verwaayen, Ceo Alcatel-Lucent; Hans Vestberg, Presidente Esecutivo, Ericsson.

20 Luglio 2011