Cresce il numero dei consorziati

MOVINCOM

Cresce il numero degli esercenti Movincom. Nel Consorzio italiano per lo sviluppo del mobile payment entra G:Cube  un’azienda specializzata nella consulenza Ict, che svilupperà con Movincom nel breve termine applicazioni smartphone ad alto contenuto di utilità per i cittadini. In cantiere ci sono le app per la spedizione della posta (Raccomandate, Telegrammi, Posta prioritaria) in mobilità, spesa con pagamento in modalità fast checkout presso i supermercati, fascicolo sanitario elettronico personale, gestione skipass (in collaborazione con B2C Innovation).
Nuovi ingressi anche tra le aziende di trasporto, sempre più interessate a servizi di m-payment. Si tratta di Fer - Ferrovie Emilia Romagna, Avm - Area Vasta Mobilità, Aim - Mobilità Vicenza.

“Siamo molto soddisfatti di questi nuovi sviluppi - commenta Enrico Sponza, vicepresidente Movincom - Le nuove adesioni confermano la fiducia degli esercenti nel consorzio e soprattutto la validità dell’iniziativa. Significa innanzitutto che il mercato è ricettivo alla tematica dell’acquisto via mobile, percepito sempre più come il canale di vendita del futuro”.

“In particolare – conclude Sponza – le aziende della mobilità e dei trasporti manifestano un vivo interesse per i pagamenti via mobile, scelta che raccoglie crescente entusiasmo. Chi ha bisogno di acquistare il biglietto – che si tratti di un bus, di un treno o di un tram, piuttosto che di pagare un parcheggio – trova nell’acquisto in mobilità un’alternativa semplice, comoda e immediata, che fa risparmiare tempo e denaro”.

07 Settembre 2011