Ethernet, spesa in crescita: 11 mld di dollari nel 2016

OUTLOOK

Da qui a cinque anni saranno complessivamente investiti 44 mld di dollari. Intanto si diffonde l'uso della tecnologia anche nelle reti private virtuali e nelle reti di accesso

di F.Me.
Vola la spesa per i servizi Ethernet. A dirlo lo studio di Insight Research "Carriers and Ethernet Services: Public Ethernet in Metro & Wide Area Networks, 2011-2016", secondo il quale gli investimenti per tali servizi a livello di reti metropolitane e di reti geografiche passeranno dai 4 miliardi di dollari del 2011 a oltre 11 miliardi di dollari nel 2016, con una spesa complessiva nel corso di tutto il periodo superiore a 44 miliardi di dollari.

"Ethernet è in grado di fornire alle reti mobili l'ampiezza di banda necessaria per trasferire i dati lungo la dorsale a valle del punto di accesso, a costi inferiori e con una flessibilità largamente superiore rispetto a quella della vecchia tecnologia, per cui le dorsali delle reti mobili sono il settore che sta crescendo più rapidamente in assoluto – spiega Robert Rosenberg, presidente di Insight Research - La rapida crescita degli smartphone e dei modem Usb ha messo sotto pressione il sistema, per cui i service provider stanno aggiornando le loro reti alla nuova realtà, anche se gli utenti vorrebbero che questo avvenisse in modo ancora più rapido, con un impatto positivo per tutto il settore".

Inoltre, la capacità di rispondere a esigenze di ampiezza di banda quasi illimitate a un costo molto più accessibile e con una maggiore flessibilità rispetto alle altre tecnologie, sta facendo crescere Ethernet anche in ambiti in cui la tecnologia non era ancora presente. Stanno, ad esempio, crescendo i servizi a banda larga a 40 e a 100 Gigabit, che stanno sostituendo le altre tecnologie grazie a un costo inferiore degli apparati. Oggi, la presenza di Ethernet ha ampiamente superato i confini delle Lan e delle reti metropolitane, ed è arrivata alle reti private anche virtuali, alle reti di accesso e ai servizi virtuali privati sulle Lan.

21 Settembre 2011