Crescono i mobile surfer italiani. In 13 mln comprano contenuti

SCHOOL OF MANAGEMENT POLIMI

Il 52% degli acquirenti via cellulare è donna

Sempre più mobile surfer in Italia. Ad affermarlo l’ultima indagine della School of Management del Politecnico di Milano sui mobile content e Internet che ha registrato oltre 7 milioni di utenti nell’ultimo anno.

L'analisi evidenzia un elevato livello di conoscenza dei Mobile Content nella popolazione italiana. Il 94%, infatti, dichiara di essere a conoscenza della possibilità di fruire di almeno una tipologia di Mobile Content tramite il proprio telefono cellulare. Per alcune tipologie di contenuti - come, ad esempio, Suonerie, Giochi, Informazioni via Sms, Televoto, Sfondi - tale percentuale è superiore all'80%. Oltre il 25% della popolazione italiana, pari a oltre 13 milioni di individui, dichiara di aver acquistato almeno un Mobile Content nell'ultimo anno; il 14% più di una tipologia e il 6% ammette di averlo fatto almeno una volta al mese.

E sono le donne a fare più acquisti di questo tipo (il 52%), come spiega Andrea Rangone, coordinatore degli Osservatori Ict & Management della School of Management del Politecnico di Milano.  "Le donne acquirenti di contenuti digitali sono più degli uomini, ma usano il Mobile in modo differente - puntualizza-. Sono, però, maggiormente focalizzate su determinate categorie di contenuti, tipicamente contenuti informativi e televoto rispetto agli uomini che, invece, hanno provato più contenuti”.
Al di là dei meri dati, però, ciò che interessa realmente è la pervasività del cellulare che è diventato il social media per eccellenza. “Basti pensare a quanti sms vengono scambiati tra utenti tutti i giorni. - spiega Filippo Renga, responsabile della Ricerca dell'Osservatorio Mobile & Internet - Il Mobile Internet oggi abilita nuove forme di relazione tra utenti, come l'accesso ai servizi di instant messaging e di social networking. Indubbiamente una sempre maggiore penetrazione dei telefonini di nuova generazione darà ulteriore stimolo alla diffusione della fruizione del mondo Internet tramite cellulare, rendendo sempre più semplice e naturale navigare il Web”.

A supportare la tesi di Renga i dati sulla penetrazione  di cellulari di nuova generazione che in Italia è del 41% a fronte di una media europea che si attesta al 32%.

19 Giugno 2009