Bei, 300 mln a France Telecom per la banda larga in Spagna

TLC

È il primo prestito che la Banca europea degli investimenti concede a France Telecom. Obiettivo: finanziare il progetto "Orange 2012"

È di 300 milioni di euro la prima tranche di un prestito della Banca europea d'investimenti (Bei) a France Telecom per finanziare la banda larga in Spagna, destinato al marchio Orange, terzo operatore di telefonia fissa e mobile nel Paese.

L'obiettivo del progetto è l'estensione, l'aggiornamento e l'integrazione delle reti di telefonia mobile, la terza generazione, e fissa Adslin linea con la strategia di "Orange 2012" di France Telecom per la Spagna. "Si tratta di un'operazione importante - spiega Bei - non solo per l'importo, ma anche perchè questo è il primo prestito della Banca a France Telecom, uno dei principali operatori di telecomunicazioni nel mondo. Inoltre sarà il finanziamento maggiore firmato in Spagna nel 2009". "La solidità del nostro progetto, - ha affermato Jena Marc Vignolles, Ceo della Orange Spagna - la nostra presenza sul mercato spagnolo con oltre 12,5 milioni di clienti e i nostri piani futuri, ci hanno consentito di avere accesso ai fondi della Bei a condizioni decisamente favorevoli".

Il progetto aiuterà a migliorare l'accesso ai servizi di banda larga in Spagna e ad incrementare la competizione nel settore delle telecomunicazioni, due degli obiettivi chiave per la Bei.

19 Giugno 2009