Roma, cellulari "on air" in metro sulla tratta Termini-Battistini

METROPOLITANA

Entro novembre il servizio sarà operativo su metà della linea Ed entro maggio 2012 estensione a tutte le fermate. A ottobre sarà la volta della linea B. Nelle casse del Comune 2 milioni di euro l'anno, frutto della convenzione con gli operatori di Tlc

di P.A.
Telefonare e navigare in Rete dal cellulare nelle gallerie della metropolitana non è più un tabù a Roma, dove sulla linea A il servizio è già attivo alle stazioni di Spagna, Barberini e Repubblica. Entro novembre il servizio sarà accessibile su metà della tratta, quella da Termini a Battistini. Lo scrive il Messaggero, precisando che l’altra metà della linea A, quella da termini ad Anagnina, sarà attivata entro maggio del 2012 per un totale di 27 stazioni.

Il servizio, frutto di una convenzione fra il Campidoglio e gli operatori mobili Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia, sarà esteso secondo il cronoprogramma del Comune anche alla linea B entro ottobre del 2012 fra Laurentina e Rebibbia, per un totale di 22 stazioni.

La durata del contratto con gli operatori è di 6 anni, con l’opzione di altri 6. L’Atac metterà a disposizione le sue infrastrutture, in particolare la rete sotterranea in fibra ottica, e in cambio gli operatori pagheranno un “cospicuo canone” di “circa 2 milioni di euro all’anno”, precisa l’assessore capitolino alla Mobilità Antonello Aurigemma, aggiungendo che se il Comune avesse dovuto fare tutto da solo avrebbe dovuto spendere 5 milioni di euro all’anno.

Ancora da definire il funzionamento nelle stazioni di Termini, Colosseo e San Giovanni attualmente interessate dai cantieri, dove la rete mobile sarà installata a fine lavori.

26 Settembre 2011