L'Aquila, la biblioteca "Tommasi" rivive (anche) con i fondi di Telecom

PROGETTI

Inaugurata oggi a Bazzano la nuova sede da due milioni di euro finanziata con fondi pubblici e il contributo della Fondazione Telecom Italia. Il presidente Navarro-Valls: "Sfruttate le potenzialità delle nuove tecnologie"

di P.A.
E' stata inaugurata oggi a Bazzano, alla presenza del sottosegretario alla Presidenza del consiglio, Gianni Letta, e del presidente di Telecom Italia, Franco Bernabè, la nuova sede della Biblioteca Provinciale dell'Aquila. La nuova biblioteca intitolata a 'Salvatore Tommasi', luogo simbolo della vita culturale della città abruzzese e del suo centro storico, riapre dopo il sisma.

L'opera, del valore di circa 2 milioni, è stata finanziata dalla Fondazione Telecom Italia, dalla Provincia dell'Aquila e dal ministero dei Beni Culturali. Joaquin Navarro-Valls, presidente della Fondazione Telecom Italia, ha spiegato che il progetto è stato ispirato da due obiettivi di fondo: "Restituire alla biblioteca il suo funzionamento", a vantaggio degli studiosi, degli studenti e dell'intera comunità aquilana che si avvalevano della storica sede di Piazza Palazzo, chiusa con il sisma del 2009, e "arricchirla di nuove modalità di fruizione, sfruttando le potenzialità della tecnologia con il sostegno della ricchezza tecnologica di Telecom".

Bernabè ha sottolineato l'importanza storica per Telecom della città dell'Aquila, sede per anni della scuola di formazione del gruppo. Dopo il sisma e gli interventi per gestire l'emergenza, ha spiegato Bernabè, "abbiamo avvertito l'esigenza di fare di più. Perciò abbiamo incaricato la Fondazione di trovare una formula che coniugasse un intervento tecnologico con la ricostruzione di un punto di aggregazione. Abbiamo ritenuto che questo progetto potesse sintetizzare questa visione".

Secondo Gianni Letta, l'apertura al pubblico della nuova sede della biblioteca aquilana rappresenta un passaggio importante nel percorso di ricostruzione della città abruzzese, essendo l'opera in questione "un simbolo di rinascita, uno stimolo per ricostruire, oltre che un segno di speranza e di fiducia". All'inaugurazione erano presenti il sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, il presidente della Provincia, Antonio Del Corvo, e il governatore dell'Abruzzo Gianni Chiodi.

26 Settembre 2011