Battiferri (Telecom): "Senza la rete di Tlc nessun cloud di qualità"

NUVOLA ITALIANA

L'azienda spinge su Nuvola Italiana a un anno dal lancio della piattaforma: via a una campagna di sensibilizzazione rivolta ad aziende e PA che fa leva sul mix Tlc-IT. Nocentini: "La crisi acceleratore della virtualizzazione". Budget di 3 milioni nel 2011 per il lancio della Nuvola

di Matteo Buffolo
A un anno della nascita di 'Nuvola italiana', Telecom rilancia sul cloud con una nuova campagna per coinvolgere sempre di più imprese e pubblica amministrazionenei sui servizi di virtualizzazione di infrastrutture e applicazioni It.

Messi 'in sicurezza' i primi clienti, fra cui spiccano amministrazioni pubbliche di primissimo piano come il comune di Milano, e numeri come i 184mila visitatori del sito, l'azienda di tlc ha deciso di riaffermare la propria leadership puntando su 4 temi: il rapporto con l'infrastruttura, su cui è basato il claim base della campagna (l'unico cloud con la rete dentro); le nuove soluzioni in mobilità; i data space, con il tema della sicurezza, fra i più complicati da percepire per i clienti; il tema del 'senza confini', ovvero la possibilità di lavorare ovunque nel mondo.

"Vogliamo dare - ha spiegato Simone Battiferri, responsabile della divisione top clients di Telecom Italia - un servizio con una qualità garantita e per questo dobbiamo vendere i servizi informatici con quelli di telecomunicazione dentro, altrimenti non è possibile garantire la qualità". Il cloud, poi, diventa sempre più importante in un momento in cui i budget It delle aziende sono sempre più stretti e alcuni business tradizionali, come router e infrastrutture, sono in decrescita con margini sempre minori. La nuova campagna dunque prende il là dai nuovi servizi e dalle applicazioni che Telecom mette a disposizione sulla 'nuvola' (il virtual desktop, le mobile apps e i data space) per rimarcare come quello di Telecom sia l'unico cloud in Italia in grado di garantire l'affidabilità e la sicurezza richieste dalle imprese.

"La crisi - ha aggiunto Stefano Nocentini, che all'interno della stessa divisione è responsabile del marketing - è un grandissimo acceleratore per questo business: aziende timide, che prima magari potevano essere titubanti ad aderire all'offerta cloud, ora migrano più facilmente".

Intanto, la nuova campagna di comunicazione per sostenere la Nuvola Italiana, partita ieri, ha visto un investimento complessivo di 1,5 milioni di euro suddivisi fra stampa (80%) e web (30%), in linea con il piano di aprile. Il budget complessivo per il lancio della Nuvola quest'anno è di 3 milioni di euro, il 50% dei quali dedicato agli eventi.

11 Ottobre 2011