O2 fa concorrenza a Skype: in Uk chiamate gratis su wifi

STRATEGIE

Il servizio è stato sviluppato dalla nuova divisione Telefonica Digital: sms e telefonate gratis per utenti selezionati, ma solo su reti wireless per non erodere le entrate voce

di Patrizia Licata
Troppa concorrenza da Skype e Google Voice? Il carrier britannico O2, di proprietà della spagnola Telefónica, sfida i servizi Internet gratuiti con una nuova offerta: chiamate gratis su Internet verso telefoni fissi e cellulari.

Il servizio, chiamato O2 Connect, cerca di evitare il rischio, messo in luce da molti analisti e anche da diverse telco, che gli operatori mobili si trasformino in “dumb pipes” – delle utilities a basso tasso di crescita che forniscono le infrastrutture su cui poggiano i servizi remunerativi forniti da altri.

O2 Connect sarà il primo prodotto lanciato da Telefónica Digital, la global business unit creata a settembre da Telefonica, il cui compito è guidare la crescita digitale dell’azienda sviluppando nuove tecnologie e servizi da erogare naturalmente sulle sue reti.

Come nota oggi il Financial Times, altri operatori telecom stanno cercando modi per cambiare il proprio modello di business e il rapporto con gli utenti per stimolare la crescita delle revenues: At&t, Verizon e Vodafone hanno tutte aperto dei centri di ricerca a San Francisco e nella Silicon Valley per studiare, e anzi cercare di anticipare, trend e tecnologie.

Telefónica sperimenterà il suo servizio di chiamate su Internet in Gran Bretagna, dove utenti selezionati di smartphone (solo Apple e Android) di O2 potranno usare gratuitamente i servizi voce e sms su reti wifi dal loro consueto numero di cellulare verso qualunque numero fisso o mobile nel Paese. Il lancio commerciale è poi previsto per il 2012.

O2 Connect è stato sviluppato con tecnologie fornite da Jajah, società della telefonia su Internet che Telefonica ha acquisito nel 2009 per 207 milioni di dollari. Il servizio dovrebbe allargarsi ai clienti del gruppo spagnolo in tutto il mondo in fasi successive del progetto. Il servizio di chiamate gratuite non eroderà comunque le entrate, secondo l’azienda, perché funziona solo su reti wifi e si affianca ai servizi voce, testo e dati a pagamento.

12 Ottobre 2011