DT e FT battezzano la centrale unica d'acquisto

L'OPERAZIONE

Operativa da oggi Buyn, la joint venture paritetica fra Deutsche Telekom e France Telecom che punta a garantire in tre anni risparmi per 1,3 miliardi di euro per l'approvigionamento di telefonini e infrastrutture di rete fissa e mobile

di Paolo Anastasio
France Telecom e Deutsche Telekom hanno dato vita a una centrale d’acquisto comune, una joint venture che garantisce risparmi per 1,3 miliardi di euro all’anno. I risparmi promessi dalla nuova entità battezzata Buyn, operativa da oggi, saranno a regime dopo tre anni di attività.

Buyn, annunciata ad aprile, sarà formata dagli uffici acquisti delle due aziende, che metteranno a fattor comune le loro attività di acquisto per cellulari, infrastrutture mobili e fisse.

Un portavoce di France Telecom ha fatto sapere che la joint venture sarà operativa su scala globale. Ambo le parti hanno in mente di utilizzare per la cooperazione tutte le filiali mondiali che controllano.

I risparmi complessivi, dopo che Buyn sarà operativa per tre anni, ammonteranno a 900 milioni all’anno per France Telecom e 400 milioni per Deutsche Telekom.

Secondo le due aziende, i vantaggi per i fornitori riguardano in primo luogo la standardizzazione delle infrastrutture e dei servizi utilizzati.

France Telecom e Deutsche Telekom ricordano inoltre l’accordo di collaborazione già in essere per quanto riguarda il roaming wi-fi, il machine to machine e la condivisione dei network.

Il quartier generale di Buyn sarà a Bruxelles e la nuova entità sarà guidata da Volker Pyrtek, 52 anni, ex direttore dell’ufficio acquisti di Deutsche Telekom. Sedi operative saranno aperte a Parigi e Bonn, con circa 250 dipendenti provenienti dagli uffici acquisti dei due partner.

17 Ottobre 2011