Venerdì in Italia l'iPhone 4S. Ma Samsung punta ancora sui giudici

LA GUERRA DEI BREVETTI

Guerra dei brevetti, il Tribunale di Milano rinvia la causa al 16 dicembre dando modo alla società coreana e a Apple di depositare, come richiesto da entrambe le aziende, nuove memorie

di F.Me.
Sarà in commercio in Italia dal 28 ottobre – così come previsto da Apple – il nuovo iPhone 4S. Stamattina infatti il tribunale di Milano non ha preso nessuna decisione sulla sospensione della vendita del nuovo device della Mela chiesta da Samsung: la corte ha fissato la nuova udienza per il 16 dicembre prossimo. Il giudice Marina Tavassi ha dato tempo alla Samsung, come chiesto dal suo legale, l'avvocato Adriano Vanzetti, fino al 15 novembre per depositare una nuova memoria, in replica a quella presentata dalla Apple dei giorni scorsi, e poi fino al 6 dicembre per il deposito di una ulteriore controreplica da parte dei legali, guidati dall'avvocato Giuseppe Sena, che in italia difende la società di Cupertino.

La causa della Samsung riguarda la presunta violazione di alcuni brevetti da parte di Apple per il nuovo iPhone 4S.Dunque venerdì prossimo l'iPhone verrà messo in commercio.

Nel dettaglio la società sudcoreana contesta al gruppo di Cupertino la violazione di due brevetti nel nuovo iPhone 4S e per questo chiede di bloccarne la vendita in Italia. Nell'udienza di oggi le parti hanno chiesto di poter presentare nuove memorie e il tribunale ha dato tempo per il deposito, rinviando ulteriori discussioni in una nuova udienza.

26 Ottobre 2011