Smartphone, è ufficiale: Samsung sorpassa Nokia

GARTNER

Gartner: per la prima volta l'azienda sudcoreana è leader mondiale, forte di 25 milioni di cellulari evoluti venduti nel terzo trimestre contro i 19,5 milioni della finlandese. Che mantiene però il dominio nel mercato dei feature phone

di Patrizia Licata
E’ Samsung la leader mondiale degli smartphone: la casa sud-coreana ha superato per la prima volta Nokia nel terzo trimestre 2011 divenendo il produttore numero uno al mondo di cellulari evoluti in termini di unità vendute, secondo gli ultimi dati di Gartner.
 Gartner, che calcola le vendite di telefonini agli utenti finali piuttosto che le unità distribuite dai singoli produttori, riferisce che Samsung ha venduto un totale di 24 milioni di smartphone nel terzo trimestre contro i 19,5 milioni di Nokia.

A livello globale, le vendite di smartphone hanno conosciuto, anno su anno, un boom del 42%, ma continuano a vendere anche i cellulari meno evoluti, cosicché le vendite complessive di handset salgono a 440,5 milioni di unità nel terzo trimestre 2011, un incremento del 5,6% rispetto a un anno fa. Gartner conferma la sua previsione di crescita dell’11% per le vendite mondiali di telefonini quest’anno. “Il rallentamento che abbiamo rilevato in Europa occidentale è stato compensato dalla crescita robusta sui mercati emergenti come la Cina”, afferma l’analista di Gartner Roberta Cozza.



Le vendite di smartphone hanno rappresentato il 26% (115 milioni di unità) di tutte le vendite di cellulari, una crescita lieve rispetto al 25% del trimestre precedente, perché i consumatori di Stati Uniti e Europa hanno rimandato l'acquisto in attesa dell’uscita di nuovi modelli high-end, spiega Gartner, mentre la crescita non si arresta sui mercati emergenti come Cina e Russia.

Ma se Samsung viene incoronata regina dei vendor, c’è un altro vincitore nel mercato degli smartphone: il sistema operativo Android, che gira su più della metà dei cellulari evoluti (il 52,5%) venduti agli utenti finali nel terzo trimestre. Android ha più che raddoppiato la sua quota di mercato quest’anno.

“Android ha beneficiato enormemente della debolezza dell’offerta dei rivali e credo che la sua leadership verrà mantenuta per qualche tempo”, afferma Roberta Cozza.


Il sistema operativo
 Symbian di Nokia scende al 16,9% del mercato degli smartphone nel terzo trimestre, contro il 36,3% di un anno fa e il 22,1% del secondo trimestre. Ciononostante, Nokia continua ad essere il più grande produttore mondiale di handset con uno share globale del 23,9% (in contrazione rispetto al 28,3% di un anno fa), seguita da Samsung con una quota del 17,8% del totale dei device mobili venduti nel mondo (una piccola crescita rispetto al 17,2% dell’anno scorso).

Terza sul mercato complessivo degli handset è Lg Electronics, con un market share del 4,8% (in calo rispetto al 6,6% di un anno fa). Apple è quarta nella classifica dei maggiori vendor, ma il suo sistema operativo iOS è il terzo più diffuso al mondo con una quota di mercato del 15% (in flessione però rispetto al 16,6% di un anno fa). La piattaforma BlackBerry di Rim segue all’11%, mentre Windows Phone di Microsoft è ferma all’1,5% ma secondo Cozza di Gartner migliorerà il suo posizionamento nel quarto trimestre.

16 Novembre 2011