Smartphone, è la Cina il primo mercato mondiale

STRATEGY ANALYTICS

Secondo i dati di Strategy Analytics, nel terzo trimestre 2011 sono stati venduti 24 milioni di cellulari con una crescita del 58%. Nokia e Samsung al top della classifica dei produttori. Ma gli Usa restano il Paese dove si registra il fatturato più alto

di Mario Sette
Nel terzo trimestre del 2011 le vendite di smartphone in Cina hanno raggiunto i 24 milioni, 1 milione in più rispetto al numero registrato negli Stati Uniti. La crescita fa del Paese della Grande Muraglia il più grande mercato di smartphone al mondo. I dati sono di Strategy Analytics che rileva, appunto, una crescita del 58% trimestre su trimestre pari a 23,9 milioni di unità; negli Usa invece si è registrato una diminuzione del 7% a 23,3 milioni di unità. Gli Stati Uniti restano, però, il più grande mercato al mondo per volumi di fatturato.

La crescita in Cina è stata trainata da una crescente disponibilità di smartphone nei canali retail e l'arrivo di modelli a basso costo basati su Android lanciati dai player locali, in particolare da Zte.
Per quanto riguarda il market share dei produttori, il mercato cinese è dominato da Nokia che nel terzo trimestre registra una quota del 28,5% con 6,8 milioni di pezzi venduti. Al secondo posto Samsung con 4,2 milioni di unità e una quota di mercato del 17,6%.

"La Cina è diventata un mercato che nessun fornitore di hardware o sviluppatore di contenuti può permettersi di ignorare", sottolinea Neil Mawston, direttore esecutivo di Strategy Analytics.
Negli Stati Uniti il leader dei produttori è la taiwanese Htc che ha venduto 5,6 milioni di smartphone nel trimestre con un market share del 24%. Apple è al secondo posto con 4,8 milioni di unità vendute e una quota del 20,6%.

25 Novembre 2011