Voice over Wi-Fi per la Città Della Speranza

ALCATEL-LUCENT

Fondazione Città della Speranza, la fondazione che finanzia la ricerca scientifica sull’oncoematologia infantile e che ha contribuito all’attività della Clinica Pediatrica dell’Ospedale di Padova, si è avvalsa delle soluzioni Alcatel-Lucent Enterprise con il supporto di Edslan e i partner Snap System e Gruppo Effeci per la realizzazione di una rete integrata voce e dati ad alte prestazioni.

Con l’obiettivo di rendere la rete della Fondazione più efficiente ed espandibile e di prepararla all’integrazione futura di ulteriori applicazioni, quali il Voice Over Wi-Fi, la Fondazione Città della Speranza ha scelto le soluzioni Alcatel-Lucent per realizzare la rete della nuova Torre della Speranza (11 piani con 400 utenze per laboratori di ricerca), la sede di Monte di Malo (VI) e i collegamenti verso le centrali telefoniche esistenti presso l’Azienda Ospedaliera di Padova e l’Università degli Studi di Padova.

L’evento di manifestazione di fine lavori edili della nuova struttura, in programma il prossimo 16 dicembre, ufficializzerà l’apertura dell’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza. La giornata vedrà la partecipazione di tutti i volontari e i sostenitori e delle aziende che, come Alcatel-Lucent Enterprise, hanno contribuito alla realizzazione di questa importante struttura, che permetterà a medici e ricercatori di poter studiare patologie oncologiche e leucemie.

La Fondazione negli ultimi 17 anni ha contribuito a coinvolgere istituzioni, imprese e privati cittadini nella raccolta di fondi volti al finanziamento e alla costruzione di laboratori per la ricerca del nuovo reparto di Oncoematologia Pedriatica e del Day Hospital dell’Ospedale di Padova, oltre al Day Hospital dell’Ospedale Pedriatico di Vicenza. Oggi l’Istituto ha ottenuto, grazie alla nuova struttura di rete Alcatel-Lucent, la massima integrazione tra le reti dati e l’impianto voce, con un’apertura verso la tecnologia IP che rende l’infrastruttura estremamente modulare, flessibile e facile da utilizzare. Medici e ricercatori possono ora collaborare e comunicare, anche in mobilità, accedendo a servizi voce avanzati per condividere informazioni e documenti in tempo reale.

La soluzione ha previsto l’adozione di una rete Lan che connette i server in modalità 10 Gigabit Ethernet, ed è composta da un centro stella OmniSwitch 9700 inserito all’interno del nuovo Data Center, formato da 14 Armadi. Dal centro stella partono 19 dorsali in fibra ottica ridondanti da 2 Gigabit verso i 19 nodi che sfruttano ciascuno due OminiSwitch OS6400 PoE. Infine la distribuzione alle utenze è realizzata ad 1 Gigabit con cavi in cat. 6 schermati.
Tutta la superficie della torre e tutti gli spazi esterni comuni sono stati dotati di una rete Wi-Fi gestita con 90 access point Wlan Controller OmniAccess 4704.

L’infrastruttura di comunicazione voce è basata su un sistema OmniPcx Enterprise che interconnette la sede di Malo (VI) l’Azienda Ospedaliera, l’università di Padova e altre sedi attraverso collegamenti IP. Sono stati forniti anche i nuovi terminali My IC Phone che permettono l’accesso a una molteplicità di applicazioni direttamente dalla postazione di lavoro.

09 Dicembre 2011