Ue, l'ex ministro tedesco "copione" nella squadra della Kroes

AGENDA DIGITALE

Karl-Theodor zu Guttenberg, ex titolare della Sicurezza nel governo guidato dalla Merkel, nominato consigliere per la libertà su Internet. Si era dimesso dal ministero di Berlino dopo essere stato accusato di aver copiato la tesi di dottorato

di Mario Sette
"Sto cercando gente di talento, non santi". E in questa ottica, la commissaria Ue all'agenda digitale Neelie Kroes ha deciso di ingaggiare come suo consigliere l'ex ministro della difesa tedesco Karl-Theodor zu Guttenberg, passato alle cronache non tanto per la bravura mostrata su questioni di sicurezza, quanto per quella avuta a copiare la tesi di dottorato nel 2006. Increscioso incidente che, una volta scoperto lo scorso marzo, gli è costato immediatamente il posto a Berlino.

Il mancato "copyright" della tesi universitaria non ha però impedito di aprire a Guttenberg, quarantenne ex astro nascente dei conservatori tedeschi, una carriera come consigliere per l'esecutivo comunitario in materia di sostegno ai bloggers e cyber attivisti nei paesi autoritari.

"Questo non è un ritorno politico", ha voluto precisare l'ex ministro, ricordando di essersi trasferito negli Stati Uniti e di "non aver programmato" di fare marcia indietro nei "prossimi mesi". Il ruolo di consigliere della Kroes, hanno precisato da Bruxelles, è un incarico non remunerato e non ha scadenze temporali.

12 Dicembre 2011