MailUp prende casa nella Silicon Valley

START UP

L'applicazione multicanale per il direct marketing diventa impresa. Alla guida Massimo Arrigoni: "Puntiamo ad ottimizzare la piattaforma per il mercato Usa"

di F.Me.
MailUp, applicazione multicanale per il direct marketing, sbarca negli Stati Uniti e annuncia la costituzione di MailUp Inc. Con sede a San Francisco all’interno della prestigiosa Steuart Tower, MailUp Inc è una società detenuta completamente da Nweb, società italiana specializzata nei sistemi per l'invio di Direct Marketing con sede a Milano e Cremona.

“Visti i successi ottenuti in Italia dal 2004 ad oggi, abbiamo deciso di fare il grande salto affrontando un mercato particolarmente sfidante e ricettivo come quello americano - spiega Nazzareno Gorni, General Manager MailUp - E sono proprio la forte competitività e la continua voglia di innovare che ci hanno spinto a fondare una sede a San Francisco, nel cuore della Silicon Valley, dove le opportunità si sono spesso trasformate in casi di eccellenza e dove faremo del nostro meglio per esportare ciò che ha reso vincente il nostro modello di business”.

Alla guida di MailUp Inc ci sarà Massimo Arrigoni, già co-fondatore di Early Impact, società californiana specializzata nei software e-commerce e con una consolidata esperienza in ambito web.
In qualità di ceo, Arrigoni avrà il compito di dare il via al nuovo team e definire le strategie d’ingresso sul mercato americano e internazionale, allacciando nuove partnership volte allo sviluppo e all’ottimizzazione della piattaforma MailUp per il mercato statunitense, in un’ottica di una sempre maggiore attenzione alla user experience e usabilità. Il ceo inoltre parteciperà allo sviluppo di MailUp attraverso partnership e integrazioni con sistemi complementari, oltre a costruire una rete di rivenditori specializzati che integreranno la soluzione MailUp adattandola alle diverse esigenze e creando soluzioni customizzate e full-service.

“La posta in gioco è piuttosto alta, ma siamo certi di avere tutte le carte in regola per competere con i più blasonati player già presenti sul mercato statunitense - sottolinea Arrigoni - Gli asset che metteremo in campo, infatti, sono quei valori che ci contraddistinguono da sempre. Mi riferisco, ad esempio, all’elevata possibilità di personalizzazione di MailUp, e a una politica di pricing innovativa basata su un’offerta commerciale flat, tutt’ora unica sul mercato”.

MailUp Inc annovera già una base clienti di oltre 100 realtà aziendali, in gran parte Pmi, basate non solo negli Usa, ma in tutto il mondo. Gli obiettivi sono in particolar modo di approcciare il mercato delle realtà medio-grandi, come già avviene in Italia, che richiedono una soluzione affidabile, flessibile, integrabile e supportata da elevati livelli di servizio in termini di assistenza clienti.

La flessibilità della piattaforma MailUp si riflette soprattutto nelle svariate possibilità di integrazione con sistemi esterni di e-commerce e Crm, rendendola uno strumento particolarmente adatto a contesti sofisticati ed evoluti. Di particolare rilevanza per le imprese multinazionali, sono la gestione multi-utente e multi-lista, il supporto di set di caratteri internazionali e la funzione di traduzione in diverse lingue entro 72 ore offerte da MailUp. Un sistema avanzato come MailUp permette inoltre di creare automatismi che apportano un significativo valore aggiunto ai sistemi di e-commerce, come ad esempio l’incremento della customer retention e la fidelizzazione degli utenti attraverso modalità di comunicazione via email sempre più efficaci e personalizzate.

Dal 7 al 12 febbraio 2012, MailUp sarà inoltre tra i protagonisti dell’Email Summit 2012 di Las Vegas, l’evento di maggior rilievo nell’ambito dell’email marketing, dove avrà modo di confrontarsi in modo diretto con i principali player americani e internazionali del settore.

13 Dicembre 2011